Categorie: NewsRainbow

Trans Freedom March 2018, Torino: quest’anno focus sui minori

Torna la Trans Freedom March anche quest’anno a Torino, a cura del Coordinamento Torino Pride. E per l’edizione del 2018, il 17 novembre, il calendario prevede sia un momento di formazione, con il convegno intitolato Minori e identità di genere, sia la tradizionale marcia che sfilerà per le vie della città, allo scopo di ricordare le persone transessuali uccise dall’odio e dalla violenza.

Il convegno sull’identità di genere

La giornata comincerà alle 9:30 alla sala Carpanini del Municipio di Torino, in piazza Palazzo di Città 1. Ad avvicendarsi sul tavolo dei lavori, esperti ed esperte di ambito medico e giuridico, quali la neuropsichiatra Chiara Baietto e l’avvocato Effiong Ntuk, di Rete Lenford. Ancora, porteranno il loro contributo Luisa Camurati, arteterapeuta, e la coordinatrice Commissione Minori dell’Onig, Damiana Massara. Alessandro Camposano, insieme alla sua famiglia, darà invece testimonianza della sua esperienza personale. Il convegno verrà preceduto dai saluti istituzionali di Monica Cerutti, assessora alle Pari Opportunità della Regione Piemonte, e Alessandro Giusta, assessore comunale ai Diritti e alle Famiglie.

La marcia in ricordo delle vittime di transfobia

La marcia di commemorazione, invece, comincerà alle 16:30 e si svolgerà da Piazza Vittorio Veneto fino a Piazza Castello. L’evento è stato organizzato  in collaborazione con Sunderam – Identità Transgender. Durante la manifestazione, ci sarà l’accompagnamento musicale di Elisa Fagà, della violinista H.E.R., dell’arpista Cecilia Lasagno, della vocalist e dj Tischy Mura e del gruppo Bandaradan. Al termine della marcia verranno letti i nomi delle vittime di transfobia. Il TDoR e la Trans Freedom March hanno il patrocinio della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale del Piemonte e del suo Comitato per i Diritti Umani e della Città di Torino.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Bologna: il Tribunale per i minori segna un altro passo avanti per i diritti dei bimbi arcobaleno

Una famiglia arcobaleno ha ricevuto una sentenza che segna un nuovo passo avanti nella battaglia…

10 luglio 2020

Omofobia: tenta suicidio a 24 anni. Zan: «Scrivere pagine nuove di inclusione»

Un tentato suicidio, per fortuna finito bene grazie all'intervento delle forze dell'ordine.

8 luglio 2020

Primario omofobo a Varese: quando le cure non sono un servizio ma qualcosa da meritarsi

Cosa ci insegna la storia del chirurgo di Varese, che ha insultato con parole omofobe…

8 luglio 2020

Arriva in Italia il festival europeo dei cori LGBTQ+ (posticipato causa Covid)

Posticipato al 2023. Various Voices, il festival europeo dei cori Lgbtq+, è solo l'ultimo dei…

7 luglio 2020

Le femministe a favore della legge Zan: “Il nemico comune è la misoginia”

"Il testo punisce discriminazioni e violenza. Perché sta divenendo un terreno di scontro così acceso?"

6 luglio 2020

“Contro l’eterofobia”: Facebook censura il video satirico

L'attore: Censurare il video vuol dire dare potere e tempo a chi organizza ingiuste segnalazioni…

5 luglio 2020