Categorie: News

Serbia, Brnabic diventa mamma: la prima volta per una premier lesbica

È diventata mamma la premier della Serbia, Ana Brnabic. La leader politica del piccolo stato balcanico vanta ben tre primati: è la prima donna a ricoprire l’incarico di prima ministra nel suo paese, è anche la prima donna lesbica a farlo e, infine, è il primo capo dell’esecutivo ad avere un figlio con una persona del suo stesso sesso. Brnabic vive in coppia con Milica Djurdjic, che è un medico ed è anche la madre biologica del bambino. Le due donne hanno avuto il figlio attraverso inseminazione artificiale.

La difficile situazione in Serbia

Ci si interroga se questo evento non porterà un cambiamento sociale profondo in una nazione, come lo è la Serbia, dove non è per nulla facile essere persone Lgbt: il matrimonio è riservato solo a persone dello stesso sesso, per legge, mentre sono impedite adozioni e non viene riconosciuta alcuna forma di unione tra persone dello stesso sesso. La comunità serba, in tal senso, si dice piuttosto dubbiosa visto che pare – così riporta Il Giornale – che la leader serba sia al centro di aspre polemiche per il poco o nulla di fatto rispetto all’agenda arcobaleno nel suo paese. Stiamo a guardare. Chissà che la maternità non porti maggiore consapevolezza e un maggiore impegno.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

La poesia che chiede: “La domanda della sete” di Chandra Livia Candiani

La recensione di Erica Donzella a "La domanda della sete", opera poetica pubblicata per Einaudi.

21 novembre 2020

TDoR 2020: 350 persone trans uccise nell’ultimo anno. E il Covid-19 ha peggiorato la situazione

In occasione della Giornata Internazionale della Memoria delle persone Trans (TDoR) che si celebra ogni…

20 novembre 2020

Catania, strada intitolata a Don Benzi: Arcigay insorge, al via la petizione on line

Su All Out la petizione di Arcigay Catania, contro l'intitolazione della strada al prete omofobo.

19 novembre 2020

Decreto sicurezza: mai più migranti lgbt+ respinti se arrivano da paesi omofobi

I migranti che nel loro paese rischiano persecuzioni per via del loro orientamento sessuale o…

18 novembre 2020

“Rettore donna” è solo Donatella. E studiate l’italiano, per dio!

Qual è la ragione per cui giornali e opinione pubblica resistono al femminile delle professioni?

15 novembre 2020

Brescia, il Tribunale dice sì: Luisa ha due mamme, nonostante la Cassazione

Il Tribunale di Brescia ha detto sì: la piccola Luisa (nome di fantasia) ha due…

14 novembre 2020