Categorie: News

Rugby: Ragusa scende in campo per dire no all’omofobia

Torna Placca l’omofobia, a Ragusa, l’amichevole rugbistica che per il quarto anno consecutivo vedrà i giocatori scendere in campo con i colori del rainbow sul viso. L’evento si terrà al Nuovo Stadio del rugby, organizzato da Agedo e da Ragusa Rugby e con il sostegno di importanti realtà locali in prima linea contro le discriminazioni delle persone Lgbt, come l’associazione Try Changing, passando per Arcigay, Amnesty International ed altre ancora.

Il programma della giornata

Le due squadre che si affronteranno in campo saranno il Sirako Rugby e il Ragusa Rugby, a partire da mezzogiorno. Si sfideranno, accanto alle squadre old, anche quelle femminili e quelle senior, nel corso della giornata. Quindi, alle 17:00, ci si potrà incontrare alla Rugby Village, la zona creata ad hoc dove si terranno i banchetti informativi e dove ci sarà la proiezione di video tematici con lo scopo di sensibilizzare il pubblico sulla tematica.

Ragusa accoglie le persone Lgbt

L’evento è stato creato per lanciare un importante messaggio ed è importante che esso provenga dal mondo dello sport: nessuno deve sentirsi discriminato per ciò che è, per il proprio orientamento sessuale, per ciò che si sente di essere. Per tale ragione, a sostegno dell’iniziativa è arrivato il patrocinio della Federazione Italiana Rugby e il sostegno del Centro Servizi Culturali del Comune di Ragusa. Il sud più profondo, insomma, manda un messaggio inequivocabile alle persone Lgbt: per loro, a Ragusa, c’è posto insieme a tutte le altre persone. Per loro, e anche per tutti e tutte noi, quel meraviglioso angolo di Sicilia è casa. Ed è bello che sia così.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

La poesia che chiede: “La domanda della sete” di Chandra Livia Candiani

La recensione di Erica Donzella a "La domanda della sete", opera poetica pubblicata per Einaudi.

21 novembre 2020

TDoR 2020: 350 persone trans uccise nell’ultimo anno. E il Covid-19 ha peggiorato la situazione

In occasione della Giornata Internazionale della Memoria delle persone Trans (TDoR) che si celebra ogni…

20 novembre 2020

Catania, strada intitolata a Don Benzi: Arcigay insorge, al via la petizione on line

Su All Out la petizione di Arcigay Catania, contro l'intitolazione della strada al prete omofobo.

19 novembre 2020

Decreto sicurezza: mai più migranti lgbt+ respinti se arrivano da paesi omofobi

I migranti che nel loro paese rischiano persecuzioni per via del loro orientamento sessuale o…

18 novembre 2020

“Rettore donna” è solo Donatella. E studiate l’italiano, per dio!

Qual è la ragione per cui giornali e opinione pubblica resistono al femminile delle professioni?

15 novembre 2020

Brescia, il Tribunale dice sì: Luisa ha due mamme, nonostante la Cassazione

Il Tribunale di Brescia ha detto sì: la piccola Luisa (nome di fantasia) ha due…

14 novembre 2020