Categorie: News

Pescara, identificato l’autore dell’aggressione omofoba: si cercano gli amici

Sarebbe un 21enne pescarese il responsabile dell’aggressione a sfondo omofobico avvenuta a Pescara qualche giorno fa. Secondo quanto riporta l’Ansa, il ragazzo è stato denunciato dai carabinieri per lesioni personali con l’aggravante comune dell’aver agito per motivi abbietti o futili.
Com’è noto, al momento dell’aggressione ai danni di un 25enne molisano, il ragazzo era insieme ad altri sei amici che adesso gli inquirenti identificheranno.

L’aggressione

La vittima passeggiava per strada tenendo per mano il suo fidanzato quando il branco li ha assaliti: uno dei due avrebbe riportato una frattura alla mascella. Il ragazzo ha subito un intervento chirurgico e la sua prognosi è di 30 giorni.

Le testimonianze

L’identificazione è stata possibile grazie ai filmati delle videocamere di sorveglianza, al racconto della vittima e del compagno e alle testimonianze dei ragazzi che frequentano assiduamente la zona della “Nave di Cascella” dove la violenza si è consumata.
L’aggressore vive con i nonni, non lavora e non studia.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Oltre 50 arresti e pestaggi della polizia contro la comunità lgbt+ in Polonia

>"Le istituzioni internazionali intervengano immediatamente per proteggere i cittadini". E' l'appello disperato di Ilga Europe…

8 agosto 2020

Non serve il ricovero per la pillola abortiva: Tesei smentita dal ministero

Il ministero della Salute fa, finalmente, chiarezza sul ricorso alla Ru486, la cosiddetta pillola abortiva:…

8 agosto 2020

Omofobia al ristorante: si lamentano del servizio, proprietario li insulta

Tre clienti si lamentano per il servizio al ristorante, ma il proprietario li insulta con…

6 agosto 2020

La Campania ha approvato la sua legge contro l’omolesbobitransfobia

Un'altra regione dice sì alla legge contro l'omofobia, la transfobia, la lesbofobia e la bifobia.…

5 agosto 2020

Legge Zan oggi alla Camera: la Lega presenta l’eccezione di costituzionalità

Sta per iniziare alla Camera dei Deputati la discussione sulla legge Zan contro le discriminazioni…

3 agosto 2020

L’Atlantide della memoria: “Città sommersa” di Marta Barone

Nella letteratura italiana di oggi si stia tracciando un filone ibrido tra memoria, autobiografia e…

1 agosto 2020