Categorie: News

Pastore battista omofobo arrestato per abusi su otto ragazzi

Ancora una volta, un uomo di chiesa fortemente anti-lgbt si trova coinvolto in uno scandalo di abusi e molestie. Questa volta si tratta del pastore battista Matthew Dennis ‘Denny’ Patterson, fervido oppositore della comunità lgbt e responsabile di una parrocchia di Nashville, nel Tennessee.

In prima linea contro i diritti delle persone lgbt

Nel 2003 si spese in prima linea contro una locale legge contro le discriminazioni ai danni delle persone lgbt dicendo che si sarebbe “sempre opposto” a qualsiasi tentativo di avanzamento nei diritti delle persone lesbiche, gay, bisex e trans nello Stato.
All’inizio di marzo, padre Patterson è stato arrestato dopo diverse accuse di abusi su ragazzi andati avanti per una ventina di anni.

Le accuse

A parlare contro di lui, almeno otto vittime che hanno dichiarato di essere state molestate da lui tra il 1996 e il 2017.
Tra loro, alcuni ragazzi hanno raccontato di essere stati toccati nelle parti intime e tra le accuse c’è quella secondo cui al prete piaceva far sedere i bambini sulla sua faccia e sulla sua pancia.

Le indagini

Il dipartimento della polizia metropolitana di Nashville ha svolto indagini su Patterson per circa 6 mesi. La polizia ha dichiarato che le accuse contro di lui sono emerse dopo che il prete ha lasciato la chiesa, a settembre scorso, quando si è trasferito in Pennsylvania.
Dopo le indagini, lo scorso 8 marzo Patterson è stato arrestato nella sua nuova casa, ma si è rifiutato di parlare con la polizia.

La sua chiesa cancella le sue tracce

Ora dovrà rispondere delle accuse che gli rivolgono otto ragazzi, in altrettanti casi di molestie e abusi, che secondo gli investigatori avevano anche 13 anni, al momento dei fatti.
Intanto, la sua ex chiesa ha rimosso qualsiasi riferimento a Patterson dal sito ufficiale e tutti hanno detto di non sapere nulla di quanto accaduto fino alle denunce delle vittime.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Inizia il mese dell’orgoglio lgbt+: bruciata bandiera arcobaleno in provincia di Pisa

La bandiera con i colori dell'orgoglio lgbt+ appesa fuori dalla casa di una famiglia arcobaleno…

1 giugno 2020

“Arcilesbica fuori dall’Arci”, la raccolta di firme per l’espulsione dalla federazione

Affermazioni sono lesive della dignità delle persone trans*, secondo i firmatari e le firmatarie.

28 maggio 2020

Matrimonio egualitario in Costa Rica, il paese più felice del mondo

Le nozze per tutti e tutte legali dalla mezzanotte di ieri nel paese centro-americano.

26 maggio 2020

Fico: “Le discriminazioni riguardano tutti: avanti con la legge su omotransfobia”

"Quando si parla di discriminazioni siamo coinvolti tutti e dobbiamo superarle". Così poco fa a…

19 maggio 2020

Ungheria: il Parlamento approva la legge di Orban contro le persone trans

E' ufficiale. In Ungheria il Parlamento ha approvato la proposta del primo ministro Orban di…

19 maggio 2020