Categorie: Video

“Le parole che uccidono”: il monologo di Stefano Massini per il ddl Zan

“Le parole che uccidono”. Così si intitola il monologo che Stefano Massini ha portato ieri a Piazza Pulita, il programma condotto da Corrado Formigli su La7.

Partendo da esempi di personaggi famosi che hanno trovato il modo per superare il bullismo di cui erano stati vittime da bambini, Massini ha raccontato la storia di due adolescenti. Carolina Picchio e Michele Ruffino si sono suicidati dopo essere stati oggetto di insulti e offese, anche omofobiche, per molto tempo.
“Perché le parole uccidono, Michele si è ucciso” ha detto l’attore.

“In questo momento c’è la possibilità di approvare il ddl Zan che permette di punire coloro che usano le parole che uccidono – ha concluso -. Questo ddl Zan è stato bloccato finora da tante belle parole. Io mi voglio rivolgere a quei politici che fra tutte le scuse che potevano usare hanno usato quella più incredibile. Hanno detto: in questo momento con la pandemia non usiamo argomenti divisivi, non parliamo di cose che non uniscono ma che dividono. Vorrei dire a questa gente che probabilmente, se Carlina Picchio e Michele Ruffino fossero i vostri figli, non sparereste queste stronzate”.

Ecco il video completo:

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Ungheria, il partito di Orban vuole una legge per vietare di parlare di temi Lgbt a scuola

"Ogni testo di propaganda o promozione dell'omosessualità è dannoso per i minorenni", per Fidesz.

13 Giugno 2021

Eva, picchiata per una borsa arcobaleno: un caso che spiega “per chi” serve la legge Zan

Non sappiamo se Eva sia una ragazza lesbica o meno. Sappiamo che la sua aggressione…

12 Giugno 2021

Fuori i nomi, il libro di Simone Alliva che racconta i 50 anni della comunità Lgbt+ italiana

C'è vita sussurrata, narrata o addirittura urlata, nelle pagine di Fuori i nomi. E non…

11 Giugno 2021

Ddl Zan, Scalfarotto (IV): “La destra vuole solo perdere tempo: si vada in aula compatti”

"Italia viva è una di quelle forze politiche che ha fortemente voluto il ddl Zan.…

10 Giugno 2021

Omofobia sul tram a Roma: prima insulta 2 asiatiche, poi minaccia il ragazzo che le difende

"Vieni de fori, te sfonno la faccia", così l'uomo ha aggredito un giovane sui mezzi…

4 Giugno 2021

Torino Pride in piazza il 5 giugno: “Nessun compromesso sul ddl Zan”

Il 5 giugno, sabato, Torino scende in piazza per sostenere il ddl Zan. La manifestazione,…

3 Giugno 2021