Categorie: News

Parcheggi rosa solo per mamme etero? Il comune di Pontida fa marcia indietro

“Cambieremo il regolamento”. Così il sindaco leghista di Pontida Luigi Carozzi fa marcia indietro dopo le polemiche che nei giorni scorsi avevano travolto la sua amministrazione.

Il regolamento del comune

Tutta colpa di un regolamento comunale in cui si scriveva che i parcheggi rosa erano destinati a alle mamme. Non tutte. Rimanevano infatti “esplicitamente esclusi dall’ambito di applicazione del presente regolamento comunale i soggetti non appartenenti ad un nucleo familiare naturale”. Dove per famiglia naturale il comune intende “una famiglia composta dall’unione di un uomo ed una donna a fini procreativi”. Erano escluse, dunque, le mamme lesbiche.

Le proteste

Sul web sono fioccate le proteste, ma anche l’ironia. In tanti, infatti, si sono chiesti come avrebbe fatto il comune a stabilire l’orientamento sessuale di una mamma che si fosse presentata a chiedere il contrassegno.
Sulla vicenda si era pronunciato perfino il leader della Lega Matteo Salvini, con una tirata d’orecchie ai suoi rappresentanti locali, artefici del regolamento in questione.

Salvini:”mi piacciono tutte le mamme”

Intervistato dall’HuffPost, Salvini aveva dichiarato: “A me piacciono le mamme tutte. A Pontida verrà modificata la delibera e ci saranno parcheggi rosa per le mamme e le donne in gravidanza”. Ed ha aggiunto: “Per tutte le donne in dolce attesa. È una scelta saggia”.
E così è stato.

IL dietrofront del comune

Secondo quanto riporta L’Arena di oggi, il sindaco Carozzi e il segretario della Lega di Bergamo, Daniele Belotti, hanno confermato che “domani il primo atto sarà la modifica del regolamento. I parcheggi rosa sono destinati a tutte le mamme e le donne che aspettano un bambino. Senza alcuna distinzione”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Terf non è un insulto: parola di Judith Butler e vocabolario alla mano

Per Judith Butler la sigla è una semplice descrizione. E se andiamo a vedere come…

9 maggio 2021

Gli 8000 della piazza di Milano: “ddl Zan, #temposcaduto”

In circa 8000 persone hanno risposto all'appello de I Sentinelli di Milano di ritrovarsi oggi,…

8 maggio 2021

La famiglia senza figli dice che Tajani non esiste. E pure Biancaneve.

La famiglia senza figli dice che Tajani non esiste. E pure Biancaneve, che visse felice,…

7 maggio 2021

“Ddl Zan: dittatura LGBT”: intimidazione al circolo Mario Mieli di Roma

Il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli di Roma ha denunciato una intimidazione da parte…

7 maggio 2021

Il ddl Zan sarà discusso da solo, Cirinnà: “Ottima notizia”

Il ddl Zan sarà discusso da solo. Oggi la Commissione Giustizia del Senato ha votato…

6 maggio 2021

Cirinnà: “La proposta della Lega è una trappola per far morire il ddl Zan”

"La proposta della Lega è una trappola per fare morire la legge". Non usa mezzi…

3 maggio 2021