Categorie: News

Padova: spedizione punitiva della famiglia contro un ragazzo gay e il fidanzato

Se Shakespeare rinascesse oggi, il suo “Romeo e Giulietta” avrebbe come protagonisti due ragazzi gay il cui amore è osteggiato dalle famiglie.
Sabato scorso, a Padova, in zona Prato della Valle, è scoppiata una rissa tra le famiglie di due ragazzi “colpevoli” di essersi innamorati.
I due ragazzi, poco meno che trentenni, avevano deciso di fare coming out e dichiarare la loro omosessualità e la loro relazione. Ma le famiglie hanno reagito nel modo peggiore possibile. Tre cugini di uno dei due ragazzi hanno pensato di “lavare l’onta” aggredendo il giovane fidanzato del parente. Lo hanno così accoltellato e il ragazzo è finito in ospedale.
La prognosi è di 15 giorni.
A quel punto è scoppiata la rissa tra le famiglie alla fine della quale sono state tre le persone ricoverate, tra cui uno dei poliziotti intervenuti per porre fine alla lite. Il poliziotto era arrivato in ospedale dove, mentre il ragazzo aspettava di essere curato insieme al fidanzato, sono arrivati altri parenti per aggredire il giovane. L’agente se la caverà con 5 giorni di prognosi.
A chiamare la polizia sono stati i passanti che si sono ritrovati davanti la scena: gli insulti, le minacce, poi il furto di telefono e portafogli e infine le coltellate.
I due ragazzi e le loro famiglie sono di origine tunisina. I giovani, secondo quanto riporta la stama locale, erano venuti in Italia per vivere liberamente dato che nel loro paese vige una legge che puisce le relazioni tra uomini con il carcere fino a 3 anni.
Dai controlli della polizia è emerso che tutte le persone coinvolte sono irregolarmente in Italia e per questo ora rischiano l’espulsione.
L’aggressore, arrestato, dovrà rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

(foto: Pacific Standard – Stories of forbidden love)

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

L’Estonia ha la sua prima donna premier: è Kaja Kallas, avvocata ed europeista

L'Estonia diventa il primo paese al mondo ad essere governato da un tandem tutto al…

26 gennaio 2021

Biden revoca il ban contro le persone transgender nell’esercito degli USA

«Un esercito più inclusivo renderà ancora più forte il nostro Paese» ha dichiarato il neopresidente.

26 gennaio 2021

Stepchild adoption per una coppia di mamme separate: è la prima volta

Entrambe mamme dei loro gemelli, anche se non sono mai state unite civilmente e, soprattutto,…

23 gennaio 2021

Multietnica, 12 donne su 25 e Lgbt-friendly: ecco la squadra di governo di Joe Biden

Un segretario gay, una ministra nativa americana e il 50% dei componenti sono non bianchi.

22 gennaio 2021

Rivoli, Torino: crociata “no gender” della Lega a scuola, ma docenti e famiglie protestano

Continua l'assurda crociata contro le persone Lgbt+ da parte del partito di Salvini. Succede a…

21 gennaio 2021

Tutele per le persone LGBT+, basta muri e ritorno nel’OMS: così Biden archivia Trump

Rientro nell'OMS, nell'accordo di Parigi sul cambiamento climatico, stop alla costruzione del muro con il…

21 gennaio 2021