News

Minacce e intimidazioni al tassista, sotto casa: “Muori frocio”

Ancora intimidazioni di matrice omofobica, con tanto di minacce di morte. E succede a Bologna, quella che tradizionalmente è vista come la più accogliente tra le città del nostro paese per le persone Lgbt. Cosa che conferisce un tono ancora più preoccupante a tutta la vicenda: è quanto accaduto a Roberto Red Sox, un tassista della città emiliana che racconta la sua vita e il suo lavoro, quotidianamente, su Radio Città del Capo.

L’intimidazione al tassista

Le scritte sotto casa

La notizia è riportata dal sito dell’emittente radio: «Sul marciapiede del portico di fronte a casa la scritta in vernice rossa “muori frocio”, e sulla porta del palazzo dove abita una grande “x” tracciata con una bomboletta spray». Questo il degradante e cupo spettacolo a cui ha assistito Roberto Red Sox, che su Radio Città del Capo conduce RadioTaxi Stories – Bologna5 in tre minuti. «Nella buca della posta anche un foglio con altri insulti e minacce di morte. Roberto ha sporto denuncia in mattinata». La radio, nell’esprimere solidarietà al suo collaboratore e alla sua compagna, ha anche annunciato che «per ora […] RadioTaxi Stories si prenderà una pausa».

La solidarietà della radio e di Lo Giudice

«Mai avrei pensato di dover sospendere una rubrica per ragioni di sicurezza» ha commentato il direttore dell’emittente, Riccardo Tagliati. Che ricorda, ancora: «Roberto ha ricevuto delle pesanti minacce, su cui sta indagando la Polizia, per questo si è preso un periodo di pausa dall’esposizione mediatica». Ad unirsi alle dichiarazioni di solidarietà, anche il mondo della politica, con Sergio Lo Giudice, responsabile dem per i diritti civili, che sul suo profilo scrive: «Un abbraccio a lui e il massimo disprezzo per chi intimidisce un uomo per bene, usando per di più la parola frocio come un insulto, insultando così tutti i gay».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Ignazio Marino, sei ancora un alleato della comunità LGBTQIA+?

Ce lo ricordiamo tutti, Ignazio Marino, allora sindaco di Roma, che trascrive pubblicamente 16 matrimoni…

12 Giugno 2024

Europee 2024, piccoli passi per garantire il diritto di voto alle persone trans

Come a ogni tornata elettorale, e ciò vale anche per le elezioni europee, molte persone…

8 Giugno 2024

Arriva la saga finale di Sailor Moon: il ritorno delle guerriere “transgender”

Una notizia a lungo aspettata dalla fan base italiana: Sailor Moon torna su Netflix, per…

7 Giugno 2024

Enna Pride, la prima volta della marcia arcobaleno nel centro della Sicilia

Ci sono le prime volte, alcune delle quali lasciano un segno indelebile, e l'Enna Pride…

2 Giugno 2024

Padova: il Tribunale dice sì a 35 certificati con due mamme

Il Tribunale di Padova ha rigettato tutte le impugnazioni degli atti di nascita con due…

5 Marzo 2024

“Bruciamo tutto”: perché, da maschio, dico che il patriarcato è il problema

Vogliamo parlare di patriarcato? Parliamone.  A inizio anno, a gennaio inoltrato, sono stato invitato a…

23 Novembre 2023