Categorie: News

Lori Lightfoot ha prestato giuramento. Prima sindaca lesbica e nera di Chicago

La prima sindaca di Chicago, ma anche la prima sindaca lesbica: la città del vento ha visto il giuramento di Lori Lightfoot, democratica e anticonformista, sul palco con moglie e figlia.

L’insediamento

“Sono orgogliosa di prestare giuramento come prima sindaca nera e come prima sindaca lesbica”. Così, tra una serie di standing ovation, Lightfoot ha preso le consegne dal sindaco uscente Rahm Emanuel, già stretto consigliere di Barack Obama. Chicago da molti anni è guidata dal partito democratico, ma la nuova sindaca ha promesso di cambiare qualcosa per affrontare le emergenze della terza città degli Usa: corruzione amministrativa, povertà diffusa, disparità economiche e la violenza, in particolare quella delle armi.

Il discorso

“Parlare di governo a Chicago e integrità nella stessa frase può sembrare strano. Ma amici cambierà, perché deve cambiare” ha detto dal podio. “Uniamoci per rispondere alla peggiore emergenza che abbiamo, l’epidemia di violenza delle armi che devasta le famiglie, spezza le comunità, seppellisce i sogni e tiene i bambini ostaggi della paura nelle case”. Cinquantasei anni, piccola di statura, Lightfoot segue nelle orme del primo sindaco nero di Chicago, Harold Washington; era il 1983, dichiara che è il suo modello. Il suo primo atto è stato firmare un ordine esecutivo che decurta i poteri dei consiglieri comunali, diversi dei quali sono indagati per corruzione.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Omofobia: tenta suicidio a 24 anni. Zan: «Scrivere pagine nuove di inclusione»

Un tentato suicidio, per fortuna finito bene grazie all'intervento delle forze dell'ordine.

8 luglio 2020

Primario omofobo a Varese: quando le cure non sono un servizio ma qualcosa da meritarsi

Cosa ci insegna la storia del chirurgo di Varese, che ha insultato con parole omofobe…

8 luglio 2020

Arriva in Italia il festival europeo dei cori LGBTQ+ (posticipato causa Covid)

Posticipato al 2023. Various Voices, il festival europeo dei cori Lgbtq+, è solo l'ultimo dei…

7 luglio 2020

Le femministe a favore della legge Zan: “Il nemico comune è la misoginia”

"Il testo punisce discriminazioni e violenza. Perché sta divenendo un terreno di scontro così acceso?"

6 luglio 2020

“Contro l’eterofobia”: Facebook censura il video satirico

L'attore: Censurare il video vuol dire dare potere e tempo a chi organizza ingiuste segnalazioni…

5 luglio 2020

Decreto rilancio: 4 milioni per le vittime di omobitransfobia

Il cosiddetto "Decreto rilancio" prevede fondi per le vittime di discriminazioni fondate sull'orientamento sessuale e…

5 luglio 2020