Categorie: News

La sindaca leghista che va controcorrente: “Celebrerò le unioni civili”

“Sì, sarò io a ratificare la prima unione civile a Oderzo perché io rispetto la legge”. Così la sindaca leghista di Oderzo Maria Scardellato, spacca il fronte dei primi cittadini del Carroccio che, finora, si sono distinti per la loro ferma opposizione alla legge sulle unioni civili. “Non ho ricevuto nessuna imposizione a questo riguardo – ha spiegato la sindaca a La Tribuna di Treviso -. Se altri sindaci hanno fatto obiezione di coscienza non lo so, forse si tratta di sindaci maschi noi donne siamo più pratiche. La legge non vieta le unioni civili, e io vado tranquilla”.

La sindaca Scardellato durante un comizio con Salvini e Zaia

In realtà tra i primi cittadini che si sono appellati all’obiezione di coscienza c’è anche Susanna Ceccardi, compagna di partito di Scardellato e sindaca di Cascina, in provincia di Pisa, che ha nominato un team di legali per verificare la possibilità di opporre questioni di coscienza per rifiutarsi di celebrare unioni civili. Una verifica che quasi certamente andrà a vuoto perché, come abbiamo più volte spiegato, l’obiezione di coscienza deve essere espressamente prevista dalla legge sulla quale la si vuole invocare e quella sulle unioni civili non la prevede.

Lunedì prossimo, dunque, la prima cittadina unirà civilmente due abitanti del suo paese, Andrea Sara e Pasquale Nigro scegliendo c osì di non dare seguito alle dichiarazioni del suo segretario di partito. All’indomani dell’approvazione della legge, infatti, Matteo Salvini si era rivolto a tutti i sindaci della Lega chiedendo loro di rifiutarsi di celebrare unioni tra persone dello stesso sesso.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Oltre 50 arresti e pestaggi della polizia contro la comunità lgbt+ in Polonia

>"Le istituzioni internazionali intervengano immediatamente per proteggere i cittadini". E' l'appello disperato di Ilga Europe…

8 agosto 2020

Non serve il ricovero per la pillola abortiva: Tesei smentita dal ministero

Il ministero della Salute fa, finalmente, chiarezza sul ricorso alla Ru486, la cosiddetta pillola abortiva:…

8 agosto 2020

Omofobia al ristorante: si lamentano del servizio, proprietario li insulta

Tre clienti si lamentano per il servizio al ristorante, ma il proprietario li insulta con…

6 agosto 2020

La Campania ha approvato la sua legge contro l’omolesbobitransfobia

Un'altra regione dice sì alla legge contro l'omofobia, la transfobia, la lesbofobia e la bifobia.…

5 agosto 2020

Legge Zan oggi alla Camera: la Lega presenta l’eccezione di costituzionalità

Sta per iniziare alla Camera dei Deputati la discussione sulla legge Zan contro le discriminazioni…

3 agosto 2020

L’Atlantide della memoria: “Città sommersa” di Marta Barone

Nella letteratura italiana di oggi si stia tracciando un filone ibrido tra memoria, autobiografia e…

1 agosto 2020