Categorie: News

Irlanda del Nord: il matrimonio egualitario è legge e l’aborto legale

Un giorno storico, come si dice in questi casi, per l’Irlanda del Nord. Il parlamento del Regno Unito ha infatti approvato in via definitiva la legge che legalizza l’aborto e introduce il matrimonio egualitario nel nord dell’isola.

Il primo commento, al diffondersi della notizia questo pomeriggio, è stato di Amnesty International, che insieme ad altre associazioni si è battuta per raggiungere questo traguardo.

L’organizzazione ha twittato ricordando che la nuova legge mette fine a 158 anni di proibizionismo sull’aborto. “Veramente una giornata storica per i diritti umani” ha scritto AI parlando anche del matrimonio egualitario.

La legge entrerà in vigore il prossimo 21 ottobre mettendo fine, a meno che il governo dell’Irlanda del Nord non venga rinominato prima di quella data.

La data ultima perché il matrimonio tra persone dello stesso sesso entri in vigore è gennaio 2020 e quella perché l’interruzione di gravidanza sia regolamentata nel dettaglio marzo 2020.
L’effetto immediato è che le donne attualmente sotto processo per avere abortito, non lo saranno più già dal 22 ottobre di quest’anno. Naturalmente, nessun’altra sarà incriminata.

Patrick Corrigan, a capo della sezione nordirlandese di Amnesty, ha commentato:

“Da nessuna parte, su quest’isola, le persone dovranno più combattere per i propri diritti. Le prossime generazioni dell’Irlanda del Nord – ha dichiarato -, non dovranno soffrire per la disuguaglianza come è successo in passato. Ora l’attenzione di Amnesty si concentrerà nell’assicurarsi che il processo di accesso alle cure e al matrimonio per le persone sia il più veloce possibile”.

“L’amore vince – ha commentato John O’Doherty, direttore di The Rainbow Project -. Oggi questo messaggio è uscito da Westminster. Essere parte di questa storica campagna negli ultimi otto anni è la cosa più importante che abbia fatto nella vita, oltre a sposare mio marito”.
“essendo cresciuto a Maghera, non avrei mai pensato di vedere il giorno in cui le coppie dello stesso sesso non solo sarebbero state accettate, ma anche celebrate in Irlanda del Nord – ha aggiunto -. Condividiamo l’importante vittoria di oggi con la nostra comunità, i nostri sostenitori e i nostri alleati”.
“A meno che non ci sia un ritorno in assemblea prima di ottobre – ha spiegato -, a gennaio del 2020 le coppie dello stesso sesso potranno sposarsi e le unioni civili essere trasformate in matrimonio. Io e il mio compagno saremo tra i primi”.

Fonte: gcn.ie.
Foto: Rainbow Project

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Panchine arcobaleno vandalizzate a Roma: “Il tricolore usato come simbolo di vendetta”

Il tricolore usato per un atto vandalico. E contro la comunità Lgbt+ romana. La condanna…

28 novembre 2020

La poesia che chiede: “La domanda della sete” di Chandra Livia Candiani

La recensione di Erica Donzella a "La domanda della sete", opera poetica pubblicata per Einaudi.

21 novembre 2020

TDoR 2020: 350 persone trans uccise nell’ultimo anno. E il Covid-19 ha peggiorato la situazione

In occasione della Giornata Internazionale della Memoria delle persone Trans (TDoR) che si celebra ogni…

20 novembre 2020

Catania, strada intitolata a Don Benzi: Arcigay insorge, al via la petizione on line

Su All Out la petizione di Arcigay Catania, contro l'intitolazione della strada al prete omofobo.

19 novembre 2020

Decreto sicurezza: mai più migranti lgbt+ respinti se arrivano da paesi omofobi

I migranti che nel loro paese rischiano persecuzioni per via del loro orientamento sessuale o…

18 novembre 2020

“Rettore donna” è solo Donatella. E studiate l’italiano, per dio!

Qual è la ragione per cui giornali e opinione pubblica resistono al femminile delle professioni?

15 novembre 2020