Categorie: News

«Gay» usato per insultare Gramsci: la scritta sul murale di Turi

La parola “gay”, vergata con la vernice rossa, come se fosse un’offesa, impressa sulla fronte di Antonio Gramsci. O meglio, sulla fronte del murales che lo ritrae a piazza Turi, Bari. Un atto che denuncia due fatti: la mancanza di rispetto per un personaggio storico di primo piano del ‘900 e l’omofobia di chi pensa che “gay” possa essere un insulto.

UN’OFFESA SOLO PER CHI L’HA SCRITTA

A denunciare la comparsa della parola gay sul murales di Antonio Gramsci è stato Retake Bari, il movimento cittadino che, sull’onda del movimento retake nato a Roma e diffusosi in altre città d’Italia, si batte per il decoro urbano e per la pulizia della città.

«Gli amici di Turi ci segnalano l’ennesimo atto vandalico – scrivono gli attivisti di Retake sulla loro bacheca Facebook -. Siamo in largo Pozzi e tutto ciò non ha bisogno di ulteriori commenti. Siamo disponibili ad aiutarvi. Chiunque voglia e possa aiutarci è benvenuto. Ci auguriamo che da qui possa nascere Retake Turi, difendiamo questa città stupenda e la sua storia».

Antonio Gramsci fu rinchiuso proprio nella prigione di Turi dal 1926 al 1934, durante il regime fascista. Proprio per questo, nonostante la parola in sé rappresenti un insulto solo per poche persone, l’atto resta grave.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Torino candidata per ospitare l’Epoa 2021: la prima volta per una città italiana

L'annuncio da parte del Coordinamento Torino Pride. E c'è il supporto di Roma e Milano.

30 settembre 2020

Legge Zan, si comincia il 20 ottobre: “Approviamola il 22”

"La discussione inizierà il 20 ottobre per approvare la legge il 22". Così, durante una…

30 settembre 2020

“Non si può evitare di dire la verità quando si scrive”: in memoria di Delia Vaccarello

«Devi credere in quello che senti, vatti a prendere l’amore che ti aspetti. Non vista…

27 settembre 2020

Gabriel Garko, un coming out al momento opportuno che arriva al target giusto

Cosa ci insegna il coming out del famoso attore al Grande Fratello Vip.

26 settembre 2020

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020