Categorie: News

Pubblicano su Facebook la loro unione civile: minacciati di morte

Due uomini, le cui generalità sono tenute riservate per motivi di sicurezza, hanno celebrato a Padova la loro unione civile nello scorso week end. Una cerimonia come molte, nel segno del “sogno che si avvera”, con amici e parenti e con la commozione dovuta in occasioni come questa. Con i telefonini a immortalare il fatidico sì e a condividerlo sui social. È bastato questo perché la coppia venisse insultata e minacciata su Facebook. Fino ad arrivare alle minacce di morte.

Dai social ai siti arabi

La coppia è formata da un italiano e da un uomo di origine marocchina. Dopo la pubblicazione su Facebook, il video – attraverso il circuito delle condivisioni – è arrivato ai media arabi. Tanto da catturare l’attenzione di alcuni siti estremisti. «Fin da sabato pomeriggio la mia pagina Facebook è stata invasa da commenti cattivi e insulti», ha dichiarato il ragazzo italiano. «Decine, centinaia, non rivolte a me, io per loro sono già un peccatore, per il semplice fatto di essere cristiano. Ma al mio compagno: l’omosessualità è un reato in Marocco, punibile per legge.

Il video rimosso

L’uomo ha paura, più che altro, per la madre del suo compagno: «Questa gente è pazza e mia suocera vive lì. In quel video c’erano i nostri dati, nomi, indirizzi. Siamo rintracciabili». La coppia, intanto, ha sporto denuncia alle forze dell’ordine: «La polizia ci ha rassicurato» dice ancora l’italiano. La coppia si è anche trovata costretta a rimuovere il filmato dal social: «Intanto abbiamo chiesto di cancellare il video che riporta i nostri nomi. Speriamo almeno di togliere in questo modo l’arma agli imbecilli».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Italia Viva: “Il ddl Zan è da modificare”. E ora la legge è a rischio

La legge contro l'omobilesbotransfobia, la misoginia e l'abilismo rischia di saltare al Senato. Ecco perché.

21 aprile 2021

Ddl Zan ancora al palo: Ostellari tira in ballo la maggioranza di governo

E' ancora fumata nera sulla calendarizzazione del ddl Zan in Commissione Giustizia del Senato. L'ufficio…

20 aprile 2021

#diamociunamano, la campagna di Vanity Fair che travolge e dice sì alla legge Zan

Adesioni anche non scontate, ma sicuramente un punto a favore del ddl contro l'omo-transfobia.

17 aprile 2021

Il Senato dice sì alla cittadinanza italiana per Patrick Zaki

Con 208 sì, nessun contrario e 33 astenuti, il Senato ha detto sì alla cittadinanza…

14 aprile 2021

Legge Zan: Casellati firma per abbinare tutti i disegni di legge in Commissione Giustizia

L'agenzia di stampa AdnKronos riferisce che la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha…

13 aprile 2021

Persi milioni di euro e ridicolizzata dall’Europa: il destino Krasnik, città libera dall’ideologia Lgbt

Il sindaco si dice pentito, ma non riesce a ritirare la dichiarazione per l'opposizione dei…

13 aprile 2021