Categorie: News

L’erede di Merkel insulta le persone intersex e non-binarie: “Non sanno se urinare in piedi o sedute”

I bagni riservati al “terzo genere”? “Sono per gli uomini che non sanno ancora se devono urinare in piedi o seduti”. La battuta transfobica è stata pronunciata da Annegret Kramp-Karrenbauer, presidente della Cdu e delfina di Angela Merkel, che si è attirata una pioggia di critiche, in particolare dagli alleati di governo socialdemocratici. La battuta, che risale a giovedì scorso, era passata relativamente inosservata fino a quando non sono usciti una serie di video durante il week end. In piena stagione dei carnevali, molto popolari in Germania, “AKK”, mascherata, ha partecipato ad uno sketch a Stockach (Baden-Wuerttemberg). La leader della Cdu ha cominciato con il prendere in giro gli uomini che a Berlino bevono solo “Latte Macchiato”, prima di passare ai bagni riservati al terzo genere:

Quest’uscita di Annegret Kramp-Karrenbauer, nota per le sue posizioni più tradizionaliste rispetto alla Merkel – come la sua opposizione al matrimonio egualitario – ha suscitato una levata di scudi, soprattutto fra le fila dell’Spd, partner della Cdu nella coalizione guidata dalla cancelliera.

Pioggia di critiche dagli alleati

Il vice presidente dell’Spd, Ralf Stegner, ha denunciato sulla Bild una “battuta infelice”, che non “trovo particolarmente divertente”. “E’ una vera tragedia. La presidente del più grande partito del Bundestag trova divertente denunciare le persone che non rispettano la norma machista attuale”, gli ha fatto eco su Twitter Klaus Lederer, esponente di Die Linke. “Penso che Kramp-Karrenbauer abbia superato i limiti. E’ stata una battuta stupida e forse dovrebbe anche scusarsi“, ha commentato il vice presidente del gruppo dei Liberali (Fdp) al Bundestag, Christian Duerr Petite.
La Germania riconosce dal voto di una legge al Bundestag a fine 2018 il terzo genere: le categorie “maschio”, “femmina” e “diversi” figurano sui documenti amministrativi.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020

L’omotransfobia ha ucciso Maria Paola e mandato Ciro in ospedale

Ciro e Maria Paola sono vittime di omotransfobia e misoginia. Non sappiamo molto della loro…

13 settembre 2020

Insulti a coppia gay in viaggio di nozze: lo chef disegna un pene sul piatto

Una brutta sorpresa, per una coppia di uomini in viaggio di nozze in Puglia.

12 settembre 2020