Categorie: News

L’erede di Merkel insulta le persone intersex e non-binarie: “Non sanno se urinare in piedi o sedute”

I bagni riservati al “terzo genere”? “Sono per gli uomini che non sanno ancora se devono urinare in piedi o seduti”. La battuta transfobica è stata pronunciata da Annegret Kramp-Karrenbauer, presidente della Cdu e delfina di Angela Merkel, che si è attirata una pioggia di critiche, in particolare dagli alleati di governo socialdemocratici. La battuta, che risale a giovedì scorso, era passata relativamente inosservata fino a quando non sono usciti una serie di video durante il week end. In piena stagione dei carnevali, molto popolari in Germania, “AKK”, mascherata, ha partecipato ad uno sketch a Stockach (Baden-Wuerttemberg). La leader della Cdu ha cominciato con il prendere in giro gli uomini che a Berlino bevono solo “Latte Macchiato”, prima di passare ai bagni riservati al terzo genere:

Quest’uscita di Annegret Kramp-Karrenbauer, nota per le sue posizioni più tradizionaliste rispetto alla Merkel – come la sua opposizione al matrimonio egualitario – ha suscitato una levata di scudi, soprattutto fra le fila dell’Spd, partner della Cdu nella coalizione guidata dalla cancelliera.

Pioggia di critiche dagli alleati

Il vice presidente dell’Spd, Ralf Stegner, ha denunciato sulla Bild una “battuta infelice”, che non “trovo particolarmente divertente”. “E’ una vera tragedia. La presidente del più grande partito del Bundestag trova divertente denunciare le persone che non rispettano la norma machista attuale”, gli ha fatto eco su Twitter Klaus Lederer, esponente di Die Linke. “Penso che Kramp-Karrenbauer abbia superato i limiti. E’ stata una battuta stupida e forse dovrebbe anche scusarsi“, ha commentato il vice presidente del gruppo dei Liberali (Fdp) al Bundestag, Christian Duerr Petite.
La Germania riconosce dal voto di una legge al Bundestag a fine 2018 il terzo genere: le categorie “maschio”, “femmina” e “diversi” figurano sui documenti amministrativi.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Annullato anche il Torino Pride: “Un flash mob e una campagna per comprare mascherine”

Prepariamoci, perché ormai è chiaro che a comunicazioni come questa, come quella del Roma Pride…

6 aprile 2020

Coronavirus: il Roma Pride rimandato (senza data)

Dopo l'Umbria, anche Roma ferma tutto. Ma non è uno stop completo: il Roma Pride…

5 aprile 2020

La Cassazione ha deciso: la mamma è solo quella che partorisce

Una sola mamma: quella che partorisce. Così si è appena pronunciata la Corte di Cassazione…

3 aprile 2020

Coronavirus: i pieni poteri di Orbán si abbattono sulle persone trans

Com'è noto, con un voto del parlamento, il premier ungherese Viktor Orbán ha ottenuto "pieni…

1 aprile 2020

“Siete gay, siete più esposti al covid-19, lasciate casa vostra”: coppia minacciata in Francia

Una storia assurda, denunciata su Facebook, che arriva direttamente dalla Francia.

1 aprile 2020

TDoV 2020, i corpi e la voci della visibilità transgender in Italia

Ecco le iniziative per celebrare il Transgender Day of Visibility in Italia.

31 marzo 2020