Categorie: News

Egitto, intervista un uomo gay: condannato a un anno di carcere

Ha intervistato un uomo dichiaratamente gay, in Egitto, e ha mandato in onda l’intervista: per questo semplice motivo, Mohamed al-Ghiety è stato condannato dal tribunale di Giza a un anno di carcere, ad una multa di tremila lire egiziane e a un periodo di stretta sorveglianza dopo aver scontato la pena in prigione. Lo riferisce l’emittente BBC.

Le accuse al presentatore

Ghiety in tv

Tutto risale all’agosto dello scorso anno. La tv privata Ltc ha mandato in onda un’intervista in cui un ospite, oscurato in viso e sotto anonimato, aveva parlato della sua omosessualità, della sua relazione con il compagno e del mondo della prostituzione maschile in Egitto. Argomenti ritenuti eccessivamente scandalosi e immorali, al punto da essere arrivati alla pesante condanna. Il presentatore è stato perciò portato alla sbarra con l’accusa di promozione dell’omosessualità, istigazione all’immoralità e di disprezzo della religione.

Un regime repressivo contro la libera informazione

La condanna non è tuttavia definitiva e Mohamed al-Ghiety potrebbe ottenere una sospensione della pena dietro il pagamento di un’ulteriore ammenda di mille lire egiziane. Pesanti conseguenze anche per il canale, che è stato oscurato per ben due settimane. E che dimostrano come l’attuale regime egiziano è uno dei più repressivi contro le persone Lgbt e, più in generale, contro la libera informazione.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

27 gennaio, cosa intendiamo esattamente per memoria? Ce lo spiega il video di Frame

Per stimolare una riflessione su un concetto fondamentale della nostra storia umana, collettiva e personale.

27 gennaio 2021

L’Estonia ha la sua prima donna premier: è Kaja Kallas, avvocata ed europeista

L'Estonia diventa il primo paese al mondo ad essere governato da un tandem tutto al…

26 gennaio 2021

Biden revoca il ban contro le persone transgender nell’esercito degli USA

«Un esercito più inclusivo renderà ancora più forte il nostro Paese» ha dichiarato il neopresidente.

26 gennaio 2021

Stepchild adoption per una coppia di mamme separate: è la prima volta

Entrambe mamme dei loro gemelli, anche se non sono mai state unite civilmente e, soprattutto,…

23 gennaio 2021

Multietnica, 12 donne su 25 e Lgbt-friendly: ecco la squadra di governo di Joe Biden

Un segretario gay, una ministra nativa americana e il 50% dei componenti sono non bianchi.

22 gennaio 2021

Rivoli, Torino: crociata “no gender” della Lega a scuola, ma docenti e famiglie protestano

Continua l'assurda crociata contro le persone Lgbt+ da parte del partito di Salvini. Succede a…

21 gennaio 2021