Categorie: NewsVideo

Cile, la figlia della leader del “bus della libertà” fa coming out: “Sono una donna trans”

Lei si chiama Carla González Aranda, ha 19 anni e qualche giorno fa ha tenuto una conferenza stampa, in Cile, per dire a tutti che è una ragazza trans. Sua madre è Marcela Arnada ed è la leader cilena del cosiddetto “bus della libertà”. Quello stesso bus arancione che abbiamo visto circolare per le città italiane sostenendo che “i bambini nascono maschi e le bambine nascono femmine”. La smentita alle sue teorie, insomma, la signora Arnada l’aveva in casa.
(continua dopo il video)

La conferenza stampa di Carla

“Non parlo con mia madre da tre anni”

Il sostegno e l’appoggio che le servivano, Carla l’ha trovato nel Movimiento de Integración y Liberación Homosexual (Movilh). “Non parlo con lei (la madre, ndr) e non ho contatti con lei da tre anni” ha detto Carla durante la conferenza stampa, cioè da quando ha iniziato il suo percorso di transizione. La madre, tuttavia, continua a parlare della figlia usando il maschile, come ha mostrato in diversi post pubblicati sui social network in cui scrive che “è amato senza condizioni e lo sarà sempre, contro il vento e la marea”.

Marcela Arnada, leader del “bus della libertà” in Cile

“Se vuole nominarmi al maschile, è un suo problema” ha risposto la ragazza davanti ai microfoni. Carla inizia in questi giorni l’iter per il cambio di nome, con il sostegno di Movilh.

Le accuse di strumentalizzazione

Marcela Arnada ha attaccato l’associazione lgbt cilena accusandola di avere strumentalizzato sua figlia per attaccare lei. Ma Carla ha spiegato che dal Movilh ha avuto tutto il sostegno che le serviva e anche il rispetto della sua privacy fino a quando lei lo ha ritenuto necessario. “Le voglio bene, ma non ho contatti con lei da molto tempo – ha aggiunto parlando di sua madre -: non la conosco adesso”.
Poi la ragazza ha spiegato che alle persone trans serve appoggio e sostegno: dalla famiglia o “dalla famiglia che ti scegli”, dalla società e dalle istituzioni.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Stepchild adoption per una coppia di mamme separate: è la prima volta

Entrambe mamme dei loro gemelli, anche se non sono mai state unite civilmente e, soprattutto,…

23 gennaio 2021

Multietnica, 12 donne su 25 e Lgbt-friendly: ecco la squadra di governo di Joe Biden

Un segretario gay, una ministra nativa americana e il 50% dei componenti sono non bianchi.

22 gennaio 2021

Rivoli, Torino: crociata “no gender” della Lega a scuola, ma docenti e famiglie protestano

Continua l'assurda crociata contro le persone Lgbt+ da parte del partito di Salvini. Succede a…

21 gennaio 2021

Tutele per le persone LGBT+, basta muri e ritorno nel’OMS: così Biden archivia Trump

Rientro nell'OMS, nell'accordo di Parigi sul cambiamento climatico, stop alla costruzione del muro con il…

21 gennaio 2021

Necrologio al maschile per Gianna, donna transgender. Taffo: “Offensivo, rifacciamo noi”

"Per impedire la damnatio memoriae di una persona transgender", dichiara Vladimir Luxuria.

20 gennaio 2021

Il diario di un uomo cisgender, alla scoperta della bellezza nelle differenze

Il libro fotografico di Avarino Caracò, alla ricerca dell'altr* da sé, per riscattare un passato…

20 gennaio 2021