Categorie: News

Chi è Keagan Roberts, gay e tra i più giovani mai eletti ad una carica pubblica in Usa

Si chiama Keagan Roberts ha, diciannove anni, è gay ed è uno dei più giovani tra gli eletti a una elezione negli Stati Uniti. Keagan Roberts è stato il secondo più votato per il consiglio comunale di South Berwick, Maine, un paese con 7500 abitanti.

KEAGAN ROBERTS, IL GEMELLO GAY E SOUTH BERWICK

Keaganha raccontato alla rivista Out di South Berwick, che è una di quelle piccole città dove tutti conoscono tutti e che è stato un gran posto dove crescere, soprattutto come persona omosessuale. Il suo coming out risale addirittura alle scuole medie. «La mia scuola è stata super comprensiva», ha raccontato, «non ho subito molto bullismo, almeno in faccia, ed è stata una bella cosa. Ho un fratello gemello, gay anche lui e questo ha reso le superiori un po’ più facili. È meraviglioso. Non lo cambierei per niente al mondo».

LE ELEZIONI

Keagan Roberts è poco più di un adolescente e si è detto senza parole una volta appresi i risultati del voto. «Non mi ero reso conto che il mio messaggio avesse toccato così tante persone» ha detto. «Ero così orgoglioso di quello che ero riuscito a fare». Dopo che avrà prestato giuramento, Keahan Roberts sarà il più giovane membro del consiglio comunale nella storia di South Berwick. Ma sarà anche uno dei più giovani mai eletti negli Stati Uniti.

KEAGAN E LA MAMMA: LA POLITICA IN FAMIGLIA

La madre di Keagan Roberts, Tiffany Roberts-Lovell, è stata eletta come rappresentate locale nella House of Representatives del Maine del 2018. Keagan ha raccontato che è stata la madre a insegnargli come ispirare le persone e come gestire campagne dal basso: «Mia madre mi ha decisamente insegnato. Alcuni giorni erano migliori di altri. Io lavoravo e mi dicevo: “Ok, andiamo a bussare a cento porte e poi puoi cominciare il tuo turno a lavoro”. Alcuni giorni chiedevo a mia madre: “Mamma, dobbiamo farlo per forza?”. E lei rispondeva: “Sì, devi farlo, è così che si ottengono voti”».

Keagan si augura di ispirare altre giovani persone Lgbt+ a candidarsi per cariche pubbliche: «Spero che non importi quanto tu sia giovane, non importa come ti identifichi, puoi fare qualsiasi cosa».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Legge Zan adottata in Commissione Giustizia: entro giovedì gli emendamenti

Depositata il 30 giugno scorso , la proposta di legge contro l'omolesbobitransfobia e la misoginia…

14 luglio 2020

Bologna: il Tribunale per i minori segna un altro passo avanti per i diritti dei bimbi arcobaleno

Una famiglia arcobaleno ha ricevuto una sentenza che segna un nuovo passo avanti nella battaglia…

10 luglio 2020

Omofobia: tenta suicidio a 24 anni. Zan: «Scrivere pagine nuove di inclusione»

Un tentato suicidio, per fortuna finito bene grazie all'intervento delle forze dell'ordine.

8 luglio 2020

Primario omofobo a Varese: quando le cure non sono un servizio ma qualcosa da meritarsi

Cosa ci insegna la storia del chirurgo di Varese, che ha insultato con parole omofobe…

8 luglio 2020

Arriva in Italia il festival europeo dei cori LGBTQ+ (posticipato causa Covid)

Posticipato al 2023. Various Voices, il festival europeo dei cori Lgbtq+, è solo l'ultimo dei…

7 luglio 2020

Le femministe a favore della legge Zan: “Il nemico comune è la misoginia”

"Il testo punisce discriminazioni e violenza. Perché sta divenendo un terreno di scontro così acceso?"

6 luglio 2020