Categorie: News

Brasile, Bolsonaro abolisce un corso universitario per studenti trans*

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha abolito un corso di ingresso dell’Università di integrazione afro-brasiliana (Unilab) che aveva contenuti specifici per studenti e persone transgender, non binary e non conforming

è bastato un tweet

In un tweet, il capo di Stato ha evidenziato in lettere maiuscole che il corso era stato progettato per “candidati TRANSESSUALI, TRAVESTITI, INTERSESSUALI e persone NON BINARIE”.

“Una persecuzione in atto”

Per Bruna Benavides, dell’Associazione nazionale dei travestiti e dei transessuali, la misura fa parte della “persecuzione” condotta dal governo contro la comunità Lgbti. “Sfortunatamente, questa decisione riflette l’agenda ideologica anti-Lgbti del governo e il suo allineamento con i conservatori e il fondamentalismo religioso”, ha detto Benavides. La politica contro le minoranze sessuali è stata una delle bandiere della campagna elettorale che ha portato Bolsonaro alla vittoria nelle presidenziali del 2018.

La scorsa settimana il governo ha ritirato dai moduli delle procedure ufficiali la parola “coniuge” sostituendola con “madre” e “padre”, per eliminare la possibilità riconosciuta per legge di un figlio proveniente da un matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Bologna: il Tribunale per i minori segna un altro passo avanti per i diritti dei bimbi arcobaleno

Una famiglia arcobaleno ha ricevuto una sentenza che segna un nuovo passo avanti nella battaglia…

10 luglio 2020

Omofobia: tenta suicidio a 24 anni. Zan: «Scrivere pagine nuove di inclusione»

Un tentato suicidio, per fortuna finito bene grazie all'intervento delle forze dell'ordine.

8 luglio 2020

Primario omofobo a Varese: quando le cure non sono un servizio ma qualcosa da meritarsi

Cosa ci insegna la storia del chirurgo di Varese, che ha insultato con parole omofobe…

8 luglio 2020

Arriva in Italia il festival europeo dei cori LGBTQ+ (posticipato causa Covid)

Posticipato al 2023. Various Voices, il festival europeo dei cori Lgbtq+, è solo l'ultimo dei…

7 luglio 2020

Le femministe a favore della legge Zan: “Il nemico comune è la misoginia”

"Il testo punisce discriminazioni e violenza. Perché sta divenendo un terreno di scontro così acceso?"

6 luglio 2020

“Contro l’eterofobia”: Facebook censura il video satirico

L'attore: Censurare il video vuol dire dare potere e tempo a chi organizza ingiuste segnalazioni…

5 luglio 2020