News

Brasile, arrestati due ex agenti per l’omicidio di Marielle Franco

Due ufficiali della polizia sono stati arrestati ieri della polizia brasiliana per l’omicidio di Marielle Franco, attivista Lgbtqi e consigliera comunale di Rio de Janeiro uccisa il 14 marzo 2018.

Simbolo della comunità LGBT

Marielle che amava definirsi «nera, bisessuale e attivista politica, madre a 19 anni e femminista» era diventata in pochissimo tempo un simbolo per la comunità LGBT e una voce per i diritti umani.
Marielle Franco è stata uccisa con quattro colpi di pistola alla testa. Aveva appena partecipato a un incontro sui diritti delle donne nere e si trovava sul sedile posteriore di un’auto insieme alla sua addetta stampa. A un semaforo un’altra auto ha affiancato la sua e da lì sono stati sparati nove colpi che oltre a Franco hanno ucciso anche l’uomo che era alla guida.

I presunti killer

Uno dei presunti assassini sarebbe un sergente della polizia militare, Roni Lessa, 48 anni, che secondo la polizia di Rio avrebbe esplodere i colpi contro Marielle. Al suo fianco, alla guida, Elcio Vieira de Queiroz, 46 anni, un passato nella polizia militare prima dell’espulsione.
Lessa è stato arrestato intorno alle 4 del mattino di martedì 11 marzo (le 8 in Italia) nello stesso condominio del quartiere di Barra de Tijuca, nella zona Sud di Rio, dove abitava Jair Bolsonaro prima di essere eletto presidente.

Un omicidio pianficato

Secondo un comunicato della Procura di Rio l’uccisione di Marielle “è stata pianificata meticolosamente durante i tre mesi precedenti all’attentato” e risulta “incontestabile che Marielle è stata giustiziata in modo sommario a causa delle sue attività politiche“. Per questo il suo omicidio costituisce “un colpo contro lo Stato democratico di diritto”.

Tentativo per silenziare il movimento

L’omicidio “è stato un tentativo per mettere a tacere tutti questi movimenti in crescita nel paese: quello delle donne nere, della popolazione LGBT. Vorrebbero che le donne di colore abbandonassero la loro causa e le persone LGBT si ritirassero”, a dichiararlo durante il Carnevale di Rio era stata Monica Benicio, compagna di Marielle.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

“Bruciamo tutto”: perché, da maschio, dico che il patriarcato è il problema

Vogliamo parlare di patriarcato? Parliamone.  A inizio anno, a gennaio inoltrato, sono stato invitato a…

23 Novembre 2023

La storia di Andrea, in riva al mare di Sicilia, per raccontare la realtà queer

Una storia che parla di libertà e scoperta di sé. È questa la "poetica" –…

26 Ottobre 2023

LottoxMile, la raccolta fondi per aiutare Milena Cannavacciuolo

«Siamo le amiche e la compagna di Milena. Questo è un appello d’amore per Milena.…

24 Ottobre 2023

Gianni Vattimo, addio al filosofo del “pensiero debole”

È morto ieri in tarda serata, a 87 anni, il filosofo Gianni Vattimo. Una delle…

20 Settembre 2023

Arim 2023, a parco Sempione a Milano la lotta all’HIV a suon di musica

Si terrà il 19 settembre 2023, a Milano, all'Arena Civica di Parco Sempione. Stiamo parlando…

18 Settembre 2023

Cosa significa far parte della comunità Lgbt+

In questi giorni ha fatto scalpore, su ciò che resta di Twitter, lo stato di…

16 Agosto 2023