Categorie: News

Nasce a Bologna la prima casa di accoglienza per rifugiati gay, lesbiche e trans

Si chiamerà Rise The Difference – Accogli le differenze ed è il secondo progetto di questo genere in Europa. Si tratta di un centro d’accoglienza per rifugiati, rifugiate e richiedenti asilo gay, lesbiche e trans che aprirà a breve i battenti a Bologna, grazie ad un progetto voluto dal Mit (Movimento identità transessuale) e nato grazie al finanziamento dell’Unar e al Comune di Bologna che ha messo a disposizione la struttura.

“Si tratta di una vera e propria casa alloggio per rifugiati e rifugiate trans – ha spiegato a Gaypost.it Cathy La Torre, coordinatrice del progetto e attivista del Mit -, nonché di un progetto di ospitalità diffusa che coinvolge famiglie, singoli o singole che si candideranno ad offrire ospitalità a persone richiedenti asilo o rifugiate in ragione della loro identità di genere o orientamento sessuale”.

L’unica esperienza simile in Europa esiste a Berlino e nasce da delle esigenze precise. “I cosiddetti ‘SOGI Claim’, i richiedenti asilo per ragioni riconducibili all’orientamento sessuale e all’identità di genere – continua La Torre -, possono subire violenza anche negli hub (le strutture in cui transitano i migranti in attesa di essere identificati e di iniziare il percorso per il riconoscimento dello status di rifugiato in un paese europeo, ndr). Per questo abbiamo pensato ad una vera e propria casa dove accogliere queste persone”. Oltre all’apertura della casa d’accoglienza, il progetto prevede la produzione di una guida che dia indicazioni precise agli operatori di tutti gli hub d’Italia su come relazionarsi con i SOGI Claim.
Partner del progetto sono il Centro Risorse LGBT e la Cooperativa Sociale Camelot.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Oltre 50 arresti e pestaggi della polizia contro la comunità lgbt+ in Polonia

>"Le istituzioni internazionali intervengano immediatamente per proteggere i cittadini". E' l'appello disperato di Ilga Europe…

8 agosto 2020

Non serve il ricovero per la pillola abortiva: Tesei smentita dal ministero

Il ministero della Salute fa, finalmente, chiarezza sul ricorso alla Ru486, la cosiddetta pillola abortiva:…

8 agosto 2020

Omofobia al ristorante: si lamentano del servizio, proprietario li insulta

Tre clienti si lamentano per il servizio al ristorante, ma il proprietario li insulta con…

6 agosto 2020

La Campania ha approvato la sua legge contro l’omolesbobitransfobia

Un'altra regione dice sì alla legge contro l'omofobia, la transfobia, la lesbofobia e la bifobia.…

5 agosto 2020

Legge Zan oggi alla Camera: la Lega presenta l’eccezione di costituzionalità

Sta per iniziare alla Camera dei Deputati la discussione sulla legge Zan contro le discriminazioni…

3 agosto 2020

L’Atlantide della memoria: “Città sommersa” di Marta Barone

Nella letteratura italiana di oggi si stia tracciando un filone ibrido tra memoria, autobiografia e…

1 agosto 2020