Categorie: News

Attentato in una discoteca gay, Oslo Pride annullato

Doveva essere il giorno dell’Oslo Pride, nella capitale norvegese. Un giorno di festa, un momento in cui – come avviene tradizionalmente nelle nostre marce – coniugare allegria e rivendicazioni politiche. E che invece si è trasformato in tragedia per quello che sembrerebbe un attentato di matrice omofoba contro la comunità Lgbt+ del paese scandinavo.

La dinamica dei fatti

Secondo quanto si apprende dalle agenzie, sono morte due persone e, al momento, almeno ventuno sono quelle ferite, alcune anche in modo grave. La sparatoria è avvenuta questa notte nei pressi di due bar a Oslo, uno dei quali è luogo di ritrovo della comunità Lgbt+ locale.

«Su consiglio delle forze dell’ordine» riporta AdnKronos, «l’Oslo Pride è stato cancellato. Gli organizzatori dell’Oslo Pride si definiscono “scioccati da quanto accaduto”. Il London Pub» uno dei due locali in cui è avvenuto l’attentato «è uno dei locali gay più famosi della capitale norvegese». Le realtà organizzatrici hanno anche rilasciato una serie di comunicati in cui invitano le persone a non prendere parte alle iniziative già programmate, poiché sospese.

La vicinanza del premier all’Oslo pride

Intanto la polizia ha arrestato un uomo, che sarebbe il responsabile degli attacchi. Il premier norvegese Jonas Gahr Stoere ha inoltre espresso vicinanza alla comunità Lgbt+ del suo paese, definendo la sparatoria un «attacco atroce contro persone innocenti».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Cosa rischiamo in caso di vittoria delle destre e non solo noi persone Lgbt+

Tra poco più di un mese e mezzo ci saranno le elezioni anticipate e la…

8 Agosto 2022

Elezioni, la strada dei diritti: cosa chiedono le associazioni LGBTQIA+ ai partiti

Ci sono le principali associazioni LGBTQIA+ italiane, insieme a realtà locali di tutto il Paese.…

4 Agosto 2022

Al via il progetto Lambda, il centro antiviolenza in Sicilia per persone Lgbt+

Partirà a settembre il progetto Lambda, il primo centro antiviolenza in Sicilia orientale (con due…

3 Agosto 2022

Attacco al Coming-Aut LGBTI+ di Pavia: vandalizzata la sede

L'omofobia purtroppo non va in vacanza e soprattutto d'estate sembra regalarci momenti di cui faremmo…

2 Agosto 2022

Famiglie arcobaleno: perché la stepchild adoption non è la soluzione

Sul fatto che il riconoscimento alla nascita delle figlie e dei figli delle coppie omogenitoriali…

2 Agosto 2022

Avvocata del Cassero LGBTI+candidata con Adinolfi: la risposta dell’associazione

Ieri abbiamo raccontato la storia di un'avvocata del team giuridico del Cassero LGBTI+ Center, storica…

31 Luglio 2022