Categorie: CoolNews

Agender 2019, un arcobaleno contro l’oscurità

Per noi di Gaypost.it, la redazione e i tanti lettori che ci seguono da tre anni, Natale significa Agender. Nate come un’iniziativa per sostenere il nostro progetto giornalistico, le nostre simpatiche agende decorate a mano hanno subito conquistato i vostri cuori che ogni anno rispondete alla nostra chiamata.

Oggi siamo lieti di mostrarvi le nuove Agender. Per l’edizione 2019 abbiamo scelto una nuova veste: coloratissima e piena di orgoglio. Oggi più che mai, il popolo arcobaleno è circondato da venti freddi e incerti: quelli che sembravano diritti acquisiti e intoccabili, sono in realtà diritti da difendere quotidianamente con i denti e con le unghie. È compito della nostra comunità serrare le fila sotto un’unica bandiera, quella dei diritti di tutte e di tutti, quella arcobaleno. Lo stesso arcobaleno che vedrete nelle Agender che riceverete a casa, in tempo per posizionarle sotto l’albero di Natale.

Le Agender 2019 si fanno in tre

C’è chi la tiene sempre sulla scrivania, chi la tiene in borsa o nello zaino, e chi la vuole piccola piccola da tenere in tasca. Ci avete chiesto più formati e oggi siamo lieti di accontentarvi con tre diverse versioni: l’Agender da tavolo (15×21 cm), quella da borsa (11×17 cm) e quella tascabile (settimanale, 8×15 cm).

Agender Gift Pack

Se un’agenda non è abbastanza, l’Agender Gift Pack fa al caso vostro. Abbiamo preparato un pacco regalo pieno di doni e orgoglio. Al suo interno troverete un’Agender da borsa (11×17 cm), la nostra shopping bag “Un sacco di gender”, un trucco stick arcobaleno per il viso e altre sorprese.

Prezzo lancio oggi

Le Agender, decorate a mano da Salvo, il nostro artista di fiducia, hanno un prezzo accessibile proprio perché tutti possano apprezzarle e possano regalarle alle persone care. Nonostante ciò, vogliamo anche quest’anno premiare e ringraziare voi che ci sosterrete pre-ordinando le Agender: solo per pochi giorni, ad un prezzo speciale. Scegli la tua Agender adesso.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Oltre 50 arresti e pestaggi della polizia contro la comunità lgbt+ in Polonia

>"Le istituzioni internazionali intervengano immediatamente per proteggere i cittadini". E' l'appello disperato di Ilga Europe…

8 agosto 2020

Non serve il ricovero per la pillola abortiva: Tesei smentita dal ministero

Il ministero della Salute fa, finalmente, chiarezza sul ricorso alla Ru486, la cosiddetta pillola abortiva:…

8 agosto 2020

Omofobia al ristorante: si lamentano del servizio, proprietario li insulta

Tre clienti si lamentano per il servizio al ristorante, ma il proprietario li insulta con…

6 agosto 2020

La Campania ha approvato la sua legge contro l’omolesbobitransfobia

Un'altra regione dice sì alla legge contro l'omofobia, la transfobia, la lesbofobia e la bifobia.…

5 agosto 2020

Legge Zan oggi alla Camera: la Lega presenta l’eccezione di costituzionalità

Sta per iniziare alla Camera dei Deputati la discussione sulla legge Zan contro le discriminazioni…

3 agosto 2020

L’Atlantide della memoria: “Città sommersa” di Marta Barone

Nella letteratura italiana di oggi si stia tracciando un filone ibrido tra memoria, autobiografia e…

1 agosto 2020