Categorie: News

“Un messaggio per la città”. A Palermo una panchina per i diritti lgbt

Una panchina a forma di xilofono dai colori arcobaleno per sensibilizzare i cittadini alla pace e all’uguaglianza. Questa è la risposta immediata, quasi dovuta, degli artigiani Alab di piazzetta Aragona a Palermo dopo la manifestazione oscurantista del Congresso di Verona. In questa piccola piazza dove tutte le botteghe hanno esposto le bandiere rainbow, sei laboratori artigiani di piazza Aragona: Laboriuso, Ciatu, Insimulab, Fattu ri mani, Fuori piombo e Piccola fabrica, hanno anche regalato alla piazza una panchina per i diritti lgbtqi.

Un invito a riflettere

Ad occuparsi della costruzione Davide Calafato artigiano con il marchio Craclè, dipinta da Giulia Tortorici in arte: Scucivola.
“La gente reagisce sempre in modo diverso – dicono gli artigiani – c’è chi si siede sorridendo, chi prova a suonare la panchina. Il nostro non è altro che un messaggio di pace rivolto alla città“.
Nei prossimi mesi, saranno installati anche vasi colorati con legno di riciclo. “Fa tutto parte del percorso di arredo della piazza che già abbiamo intrapreso da mesi con le piante e la libreria – dice a Repubblica Pietro Muratore, presidente di Alab – è un modo per invitare i cittadini a recuperare del tempo, godersi una piazza pedonale e perché no, a riflettere su temi sociali che ci riguardano”

Condividi

Articoli recenti

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020