Categorie: News

Uk, Boris Johnson ha nominato un giornalista transofobo come consigliere

Fra le prime nomine di Johnson è arrivata l’incoronazione di Andrew Gilligan, noto giornalista transofobo e contrario ai diritti umani. Gilligan è stato scelto come consigliere per i trasporti al numero 10 di Downing Street.

La transfobia mai celata

Giornalista per The Times, occuperà questa posizione dopo essere stato commissario per il ciclismo quando Johnson era sindaco di Londra. A legare i due una lunga storia, stando a quanto scrive The Guardian, Johnson era redattore di The Spectator quando assunse Gilligan. Nel 2018 fu condannato per aver firmato un articolo chiaramente transofobo per il The Sunday Times: “Ladies’ loos at City landmarks may open to trans women”. Un pezzo contrario all’uso dei bagni femminili per le donne trans.

“L’attacco agli attivisti”

Nel febbraio di quest’anno poi il tweet: “Penso che alcuni attivisti trans siano in realtà agenti segreti, danneggiano le loro stesse cause e alienano più persone possibili” e aggiunse: “lentamente l’estremismo trans sta perdendo terreno”.

“Le detenute trans sono degli stupratori”

Portò inoltre avanti una battaglia sempre dalle colonne del Times raccontando i “pericoli” che si corrono nel detenere le donne trans all’interno di prigioni femminili. Un articolo del 2017 titolava: “Metà delle detenute trans potrebbe violentarvi”.

Condividi

Articoli recenti

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020