Categorie: Video

Rissa a Miami: due donne transgender mettono KO gli aggressori… [VIDEO]

Spopola il video di una rissa che coinvolge due ragazze transgender, a danno dei loro aggressori. Succede in un fast food di Miami: alcuni avventori hanno pensato di poter importunare due donne che erano lì, presumibilmente a consumare come qualsiasi altro cliente. E quello che sembrava uno scherzo divertente, per lo meno ai due uomini, ha avuto per loro risvolti poco piacevoli. Vediamo cosa è successo.

Una scena di “ordinaria” transfobia

Il video – poi rimosso – che è stato condiviso su Facebook da parte di un ragazzo, fa vedere due donne trans sedute a un tavolo. Ad un certo punto, un uomo lì accanto si avvicina, ma viene rimandato al suo posto. Quindi volano alcune parole, tra loro e un altro cliente vicino, che nel frattempo ride e le schernisce. Una delle due donne, quindi, si alza e intima ai due di fare silenzio. Fino a quando, l’uomo sulla destra, la insulta appellandola maricòn, che in spagnolo significa “frocio”. L’altra donna, quindi, perde la pazienza e comincia a picchiare l’energumeno. Da quello che si vede nel video, i due aggressori alla fine hanno la peggio.

Il video della rissa

Ecco il video dell’aggressione:

Quando il tatto e la diplomazia non sono sufficienti…

«Due donne trans hanno picchiato (due) omofobi/transfobici a Miami che hanno continuato a molestarle» racconta così, l’episodio, il ragazzo che ha ripreso la scena e ha condiviso il video sui social. Le due donne, prima «hanno chiesto loro di fermarsi» avvisando anche «di chiamare la polizia. Gli stronzi non le hanno ascoltate». E continua, ancora: «Ne abbiamo abbastanza degli omofobi e di coloro che non ci accettano e non ci rispettano». Ricordando, infine, che «quando la diplomazia e il tatto non sono abbastanza efficaci, pues un madrasos!» (in ispano-americano significherebbe “un ceffone” o più genericamente “fare a botte”, ndr).

Condividi

Articoli recenti

La denuncia: “L’Egitto approfitta del coronavirus per isolare Zaki: non abbandoniamolo”

Tra gli effetti collaterali dell'attenzione estrema sul fenomeno coronavirus in Italia ce n'è uno a cui forse nessuno aveva pensato.…

25 febbraio 2020

Carnevale in Croazia: al rogo manichino di coppia gay con bimbo in braccio

Ferma la condanna del presidente croato. Gli organizzatori rivendicano il gesto: "Siamo conservatori".

25 febbraio 2020

Zaki in carcere per altri 15 giorni. Amnesty: “Decisione brutta e crudele”

Patrik Zki rimane in prigione. Nell'attesa udienza di oggi al tribunale di Mansoura, i giudici egiziani hanno deciso di prolungare…

22 febbraio 2020

Legge contro l’omo-transfobia: per Provita & Famiglia non c’è allarme sociale

L'associazione ultracattolica contro la legge in discussione in commissione.

20 febbraio 2020

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020