Categorie: CoolNewsVideo

Rai 2 ci ricasca e censura scena di sesso gay in Le Regole del Delitto Perfetto 

Se pensavate che fossero ormai lontani i tempi in cui la Rai e, nello specifico, Rai 2 censuravano i baci tra i cowboy di Brokeback Mountain, vi sbagliavate. La seconda rete della TV pubblica c’è ricascata con una serie di grande successo. Ieri sera, infatti, sono andate in onda le prime tre puntate di “Le Regole del Delitto Perfetto“, nuovo successo di Shonda Rhimes già andato in onda su Sky (senza censure) con ben due stagioni.

Il punto è che tra due dei personaggi, Connor e Oliver, nasce un’attrazione (non vi sveliamo altro, nel caso non l’aveste visto) e com’è nello stile di Rhimes, la serie non risparmia ai suoi telespettatori le scene di sesso tra i due. Perché dovrebbe, del resto? La censura, però, arriva dalla Rai che, nelle tre puntate andate in onda ieri 8 luglio, ha tagliato proprio le scene hot tra i due ragazzi, ma non quelle tra uomini e donne. Dalla distribuzione italiana della serie arriva una dura condanna alla scelta della Rai. “#Comunicato: In merito alla scelta di Rai2 di tagliare tutte le scene hot fra Connor e Oliver – si legge sulla pagina ufficiale della serie -, e più in generale quelle del mondo omosessuale, riteniamo doveroso esprimere il nostro completo disappunto con tale decisione”.

#NoCensuraRai

“Il servizio pubblico non può permettersi tali cadute di stile chiaramente a sfondo omofobico – si legge ancora -, mantenendo tutte le scene etero e cancellando quelle omo. Speriamo in un veloce ripensamento da parte della rete”.

Come detto, non è la prima volta che accade: era già successo ripetutamente con I Segreti di Brokeback Mountain, e già all’epoca la Rai fu duramente attaccata. Non pensavamo che la cosa si potesse ripetere nel 2016. E invece è successo. E se la Rai censura le scene hot tra Oliver e Connor, be’… ve le riproponiamo noi. Eccone una, ma su YouTube ne trovate quante ne volete.

Twitta #NoCensuraRai

Condividi

Articoli recenti

Giornata della memoria, la comunità Lgbt+ ricorda le sue vittime

Oltre alla deportazione, l’Italia si macchiò anche della vergogna del Confino. Un'opera teatrale lo racconta.

20 gennaio 2020

Sinistra, gestazione per altri e diritti: un cammino lento nella direzione giusta

Riceviamo e pubblichiamo questa interessante riflessione del giurista Angelo Schillaci sul rapporto tra sinistra e diritti, partendo dal ri-acceso dibattito…

19 gennaio 2020

Bonetti: “Le adozioni per le coppie dello stesso sesso non sono in programma”

Le adozioni per le coppie dello stesso sesso non sono in programma. Lo ha dichiarato la ministra della Famiglia Elena…

18 gennaio 2020

Potenza, aggredita ragazza: “Vuoi fare il maschio? Le persone come te devono morire”

Aggredita mentre camminava per strada, insultata e pestata a suon di pugni. E' a Giulia Ventura, una trentenne di Potenza…

18 gennaio 2020

“Cosa succede quando dico a qualcuno che sono demisessuale”

Riceviamo e pubblichiamo la storia di F.G. un ragazzo demisessuale.

16 gennaio 2020

Regno Unito: trasmissioni di HIV calate del 73 per cento tra gli uomini gay e bisessuali

Secondo quanto riferisce la BBC, nel Regno Unito il numero di diagnosi di HIV è drasticamente calato dal 2014 ad…

16 gennaio 2020