Categorie: News

Omofobia: Gay Lex chiede la sospensione della dottoressa Silvana De Mari

Aggiornamento del 18/01/2016 in calce all’articolo.

L’universo integralista cattolico ha un nuovo personaggio che imperversa sui socials: si tratta di Silvana De Mari, medico chirurgo psicoterapeuta, nonché (sic!) scrittrice di discreto successo di libri fantasy per bambini e ragazzi.

E’ diventato virale un suo post (che vi proponiamo senza necessità di commento alcuno) in cui lancia affermazioni gravissime (da un punto di vista medico, scientifico e psicoterapeutico) sull’omosessualità, ovviamente fuorvianti, discriminatorie e davvero prive di alcun fondamento.

Ma basta scorrere la sua bacheca Facebook per comprendere come questo post non si tratti di un caso isolato, tanto da essere stata subito rilanciata dai vari Adinolfi, Provita e relativi seguaci.
In altri post pubblicati, infatti, ci sono vere e proprie farneticazioni sull’efficacia delle teorie riparative (più volte censurate dall’ordine degli psicologi), sulla sessualità femminile, sulla pornografia e perfino sulla violenza contro le donne, in cui fra le altre cose la De Mari attacca ed offende Nichi Vendola e Sergio Lo Giudice per il loro percorso di gestazione per altri.

Intanto proprio oggi pomeriggio Gay Lex con un post ha fatto sapere che, a seguito delle numerose segnalazioni ricevute, scriverà all’Ordine dei Medici “per chiedere l’immediata sospensione del titolo che la De Mari esercita contro i diritti dei pazienti omosessuali” e contro il giuramento di Ipocrate, che testualmente recita così: “giuro (…) “di curare ogni paziente con eguale scrupolo e impegno, prescindendo da etnia, religione, nazionalità, condizione sociale e ideologia politica e promuovendo l’eliminazione di ogni forma di discriminazione in campo sanitario“.

AGGIORNAMENTO: Nei giorni scorsi, oltre all’esposto di Gay Lex che chiede la sospensione della dottoressa, è stata lanciata una petizione pubblica rivolta all’Ordine dei Medici. I promotori si spingono ancora oltre auspicando la radiazione di De Mari. Mentre scriviamo, la petizione ha già raccolto 6.280 firme a fronte di un obiettivo di 7.500. Qui il link per leggere e firmare la petizione su Change.org.

Condividi

Articoli recenti

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020

Primo matrimonio egualitario in Irlanda del Nord: le nozze di Sharni e Robyn

Il primo sì pronunciato da una coppia lesbica: il Irlanda del Nord la legge è cambiata a ottobre 2019.

11 febbraio 2020