Categorie: News

L’Olanda ha rilasciato il primo passaporto con indicazione di genere neutro

L’Olanda ha rilasciato il suo primo passaporto con indicazione di genere neutro. Venerdì scorso, secondo quanto riporta la BBC, una persona intersex di 57 anni, Leonne Zeegers di Breda ha ottenuto che sul suo passaporto ci fosse la X alla voce “sesso” invece che “M” o “F” (“V” in olandese). Zeegers, infatti, non si identifica né come maschio né come femmina.
Per ottenere questo diritto, Zeergers ha fatto causa allo Stato ed ha vinto. “È una vittoria personale di Leonne – hanno commentato in una nota le associazioni NNID, TNN e COC -. È una nuova sveglia per il governo: fate in modo che ognuno possa cancellare il proprio genere dal passaporto e dai documenti ufficiali”.

“Una violazione dell’autodeterminazione”

Nella sentenza i giudici hanno scritto che impedire la registrazione con genere neutro avrebbe significato “violare la vita privata, l’autodeterminazione e l’autonomia personale” di Leonne.
Per permettere alle persone di registrarsi con un genere neutro, però, è necessaria una modifica all’attuale legislazione. Al momento, dunque, tutto è nelle mani dei giudici chiamati ad esprimersi su singoli casi.

Il genere neutro sui documenti

La questione non riguarda solo le persone intersessuali (coloro, cioè, che nascono con cromosomi sessuali, genitali e/o caratteri sessuali secondari non definibili come esclusivamente maschili o femminili), ma anche a coloro che, pur avendo caratteri sessuali netti, si definiscono ad esempio non binari o gender fluid. Il tema del genere neutro sui documenti è già stato affrontato in diversi paesi. Al momento, è possibile ottenerli in Argentina, Australia, Canada, Danimarca, India, Malta, Nepal, Nuova Zelanda e Pakistan. Altri, come l’Inghilterra, ne stanno discutendo.

Condividi

Articoli recenti

L’unione falla forse sbarca nella Capitale: giovedì 20, al cinema Farnese

Arriva al cinema Farnese l'ultima fatica del regista pugliese Fabio Leli. Seguirà il dibattito.

16 giugno 2019 3:23 PM

Venezia cambia idea: sulla carta d’identità Anna ha due mamme

"Genitori": così le due mamme di Anna risultano anche sulla sua carta d'identità, a dispetto del decreto Salvini

15 giugno 2019 12:00 PM

Sesto sabato di Pride: oggi in piazza Genova, Torino, Vrese, Vicenza, Brescia e Avellino

Ancora pride in sei piazze italiane. Per il sesto sabato di seguito la comunità lgbt+ italiana marcerà per chiedere diritti…

15 giugno 2019 10:00 AM

“Troia da quattro soldi”, Giuditta Pini (Pd) querela la Misoginia di Stato della Lega

«È intollerabile che le donne debbano subire questo trattamento» il commento della deputata.

14 giugno 2019 4:48 PM

Piemonte Pride: in bilico il sostegno per il 2020 da parte della Regione

Viene confermato per il 2019 il sostegno economico della Regione al Torino e Piemonte Pride per il 2019. In bilico…

14 giugno 2019 11:01 AM

Il Brasile decreta “provvisoriamente” l’omofobia reato. Riprende il dibattito

La Corte Suprema del Brasile ha deciso - con otto voti contro tre - di rendere reato penale l'omofobia, un…

14 giugno 2019 9:51 AM