Categorie: News

Sentenza Cedu: no a obiezione di coscienza sul matrimonio egualitario

La Corte Europea dei Diritti Umani si è espressa: non è ammissibile l’obiezione di coscienza sulla possibilità di sposare le coppie omosessuali. La richiesta era stata avanzata da centoquarantasei tra sindaci e collaboratori di vari municipi francesi, che si rifiutavano di celebrare il marriage pour tous – il matrimonio egualitario introdotto dall’allora presidente François Hollande – per questioni legate, appunto, alla libertà di coscienza. Chiamata ha dirimere la questione, la Cedu ha sentenziato: un sindaco non può rifiutarsi di celebrare le nozze delle coppie dello stesso sesso.

Il pretesto dell’abuso di potere

La sentenza è arrivata ieri, 17 ottobre. Secondo la sentenza della Corte «i ricorrenti esercitavano le loro funzioni a nome dello Stato francese e quindi non agivano individualmente». I centoquarantasei, ancora, avevano cercato di far annullare una circolare – emanata il 13 giugno 2013 – relativa alle «conseguenze del rifiuto illecito di eseguire un matrimonio da un pubblico ufficiale», adducendo come motivazione l’abuso di potere da parte dello Stato nei confronti della libertà individuale. Il documento prevede pene fino a cinque anni di reclusione e 75.000 euro di multa. Ma la Cedu è stata chiarissima: impedire ad altri/e di sposarsi, non rientra tra le libertà individuali.

Condividi

Articoli recenti

Paesi sicuri, anche Cirinnà contro il decreto: «Che garanzie per migranti lgbt+?»

La senatrice dem chiede al governo di intervenire sulla questione dei migranti Lgbt.

13 novembre 2019

«I gay devono rimanere single e illibati»: si dimette cappellano scolastico

Per il religioso, se si vuole seguire Gesù bisogna essere o etero o celibi. Le proteste degli allievi e delle…

13 novembre 2019

Vendeva mojito al Pride di Modena: denunciata. Le ritirano il reddito di cittadinanza.

Vendeva alcolici senza licenza durante il Pride di Modena e le hanno revocano il reddito di cittadinanza. Protagonista della vicenda…

12 novembre 2019

Una scuola minaccia una ragazza di farle outing : gli studenti scioperano

Una scuola cattolica californiana minaccia di fare outing a una studentessa. Gli studenti non ci stanno e scioperano

12 novembre 2019

Uganda, ancora arresti ai danni della comunità Lgbt+

Non si ferma l’ondata di omofobia di Stato in Uganda. Mentre nel paese si rincorrono smentite e conferme sulla legge…

12 novembre 2019

«Gay» usato per insultare Gramsci: la scritta sul murale di Turi

La parola “gay”, vergata con la vernice rossa, come se fosse un’offesa, impressa sulla fronte di Antonio Gramsci. O meglio,…

11 novembre 2019