Categorie: News

Los Angeles Pride: arrestato uomo con armi ed esplosivi

Santa Monica (California). La polizia ha rinvenuto un arsenale composto da armi d’assalto e materiale esplosivo nascosto dentro la macchina. Quando gli agenti hanno chiesto al proprietario cosa facesse in zona, ha risposto che era in città per il Los Angeles Pride.
A poche ore dalla tragedia di Orlando, un nuovo caso tiene sulle spine gli Stati Uniti.

Era domenica mattina quando il 911 ha ricevuto la segnalazione di un individuo sospetto vicino a Olympic Boulevard e 11th Street. Sul posto sono sopraggiunti gli agenti che hanno identificato l’uomo nei pressi della sua automobile con targa dell’Indiana. Rispondendo alle domande delle forze dell’ordine, il soggetto ha dichiarato di essere in zona in occasione del Los Angeles Pride (prevista per la stessa giornata) e di essere in attesa di un amico.
A seguito dell’incredibile, quanto inquietante, scoperta all’interno dell’auto, l’uomo è stato arrestato.

Le autorità escludono qualsiasi relazione con il drammatico attentato ad Orlando.

Condividi
Tags: Los Angeles

Articoli recenti

Rimini: per ordine del Tribunale, il Comune riconosce le due mamme di due bimbi

Il Tribunale di Rimini ha ordinato al Comune di Rimini di correggere l'atto di nascita dei figli di una coppia…

28 gennaio 2020

Tutti pazzi per il Dolly Parton Challenge – FOTO

Tutto è cominciato con lei, Dolly Parton, che pochi giorni dopo il suo 74esimo compleanno ha pubblicato un suo meme.…

25 gennaio 2020

Rissa a Miami: due donne transgender mettono KO gli aggressori… [VIDEO]

Pensavano di poter importunare due donne MtF impunemente. Ecco come è andata...

24 gennaio 2020

Elezioni regionali in Emilia Romagna: al via la campagna “Io sono, io voto”

La suddivisione dei seggi per sesso e genere è lesiva e discriminatoria: ecco cosa fare, per recarsi al seggio.

24 gennaio 2020

“Zone libere” dalla comunità Lgbt: in Polonia arrivano le leggi antigay

Destra radicale e chiesa cattolica in prima linea contro le persone Lgbt. E scoppiano le violenze in Polonia.

22 gennaio 2020

Giornata della memoria, la comunità Lgbt+ ricorda le sue vittime

Oltre alla deportazione, l’Italia si macchiò anche della vergogna del Confino. Un'opera teatrale lo racconta.

20 gennaio 2020