Categorie: FotoNews

Flero: la fiera per gli sposi e le spose che non piace agli omofobi – FOTO

La fiera per gli sposi va bene, purché siano sposi eterosessuali. O comunque, di sesso diverso. È questo il messaggio che ignoti hanno voluto lasciare a Flero (in provincia di Brescia) dove il cartellone che pubblicizzava la fiera “Sposi in villa” è stato sfregiato.
Gli organizzatori avevano scelto una comunicazione inclusiva ed avevano realizzato i manifesti ritraendo una coppia eterosessuale, una coppia di uomini e una di donne. Tutte le coppie in abiti da sposi, naturalmente. Tra le aziende organizzatrici, tra l’altro, c’è anche un’agenzia di viaggi specializzata in mete lgbt-friendly.

Lo sfregio durante la notte

La cosa non è piaciuta a qualcuno che, probabilmente nella notte, ha sfregiato il manifesto oscurado la coppia di uomini e quella di donne, lasciando ben visibile solo la coppia mista.
A denunciare l’accaduto è stato denunciato dalla pagina Facebook “Buongiorno Flero” che ha pubblicato le foto del manifesto, prima e dopo essere stato sfregiato. Gli amministratori della pagina non hanno esitato a definire l’episodio come commesso da “talebani”. “Un gesto davvero bruttissimo che mi ha lasciato tanto amaro in bocca – si legge nel testo che accompagna le immagini-!! Fino a che si discriminerà anche l’Amare non potremo mai considerarci una società evoluta!”. Un messaggio che condanna senza esitazioni il gesto degli omofobi.
Ecco il post:

Condividi

Articoli recenti

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020