Categorie: News

Torturarono e uccisero brutalmente una donna trans: 5 uomini condannati a 83 anni di prigione

Sono stati condannati ad un totale i 83 anni di prigione cinque degli otto uomini arrestati per il brutale omicidio della trans Dandara dos Santos, 42 anni. La donna è stata uccisa a marzo dello scorso anno, dopo essere stata sottoposta a violenze e torture di ogni genere.

Un’immagine dell’omicidio, tratte dal video

Gli assassini la hanno colpita a mani nude, con gli zoccoli, con aste di legno e sassi. Ad un certo punto, l’hanno scaraventata dentro una carriola e trasportata in un luogo in cui le hanno sparato due volte in faccia e colpita a morte con una grossa pietra.

Le condanne

Un delitto efferatissimo di cui esiste un video che testimonia tutte le torture a cui la donna trans è stata sottoposta, oltre che le sue inutili richieste di aiuto. Il video non è più disponibile.
Il tribunale ha condannato 5 degli 8 imputati tenendo conto della matrice di odio alla base dell’omicidio e della violenza con cui è stato compiuto.
Francisco José Monteiro de Oliveira Junior rimarrà dietro le sbarre per 21 anni per avere sparato alla donna. Jean Victor Silva Oliveira è stato condannato a 16 anni per avere colpito Dandara dos Santos con una tavola di legno. Rafael Alves da Silva Paiva e Francisco Gabriel dos Reis dovranno scontare entrambi 16 anni per averla presa a calci e colpita con degli zoccoli. L’uomo che le ha urlato contro insulti transfobici, Isaías da Silva Camurça, resterà in carcere per 14 anni e mezzo.

Le parole della madre

“Ho già perso molto e mi è rimasto sotto la pelle quello che questi uomini sono stati capaci di fare – ha commentato Francisca Ferreira de Vasconcelos, 75 anni, madre della vittima, che si è rifiutata di presenziare in aula -. Questo processo non cambierà niente nella mia vita. Ho ancora paura. Ho perso mio figlio per un pregiudizio e mio nipote su un marciapiede colpito da un proiettile, tutto nello stesso anno”.

Il Brasile in cima alle classifiche dell’odio

Il Brasile è il paese in cui si registra il maggior numero di omicidi di persone trans al mondo. Secondo il report presentato da Transgender Europe in occasione dell’ultimo Transgender Day of Remembrance, da ottobre 2016 a settembre 2017 in Brasile sono state uccise 171 persone trans. Secondo Antra, l’associazione brasiliana che si occupa di transgender e transessuali, solo a marzo di quest’anno si sono registrati 35 omicidi le cui vittime erano trans.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Gabriel Garko, un coming out al momento opportuno che arriva al target giusto

Cosa ci insegna il coming out del famoso attore al Grande Fratello Vip.

26 settembre 2020

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020

L’omotransfobia ha ucciso Maria Paola e mandato Ciro in ospedale

Ciro e Maria Paola sono vittime di omotransfobia e misoginia. Non sappiamo molto della loro…

13 settembre 2020