Categorie: News

Stati Uniti, Itali Marlowe è la ventesima vittima trans del 2019

Itali Marlowe è la ventesima vittima trans dall’inizio del 2019 negli Stati Uniti. La quarta nello stato del Texas. Cosa sta succedendo negli Usa?

L’OMICIDIO

Itali è stata ritrovata nel vialetto di casa dalla polizia, intervenuta dopo una chiamata che denunciava esplosioni da armi da fuoco. Quando la polizia è arrivata sul posto, in un tranquillo sobborgo di Houston, ha trovato Itali Marlowe con diverse ferite. Vana purtroppo la corsa all’ospedale dove Itali è arrivata già morta.

I SOSPETTI E L’IDENTIFICAZIONE DEL COLPEVOLE

I numerosi colpi di pistola esplosi contro Itali hanno insospettito il vicinato che ha riferito alla polizia di aver visto un uomo scappare a piedi dal dialetto poco prima dell’arrivo delle autorità. L’uomo è stato identificato come Raymond Donald Williams, ventitreenne coinquilino di Itali Marlowe. Attualmente è ricercato e la polizia ha attivato una linea speciale per chiunque volesse fornire informazioni su di lui.

LA QUARTA VITTIMA IN TEXAS

Itali Marlowe è la quarta vittima trans texana del 2019. Prima di lei una sorte simile era toccata a Tracy Single, sempre a Houston: in sua moria il municipio era stato decorato coi colori dell’arcobaleno. Le altre due vittime, invece, erano originarie di Dallas.
La morte di Marlowe è la ventesima avvenuta negli Stati Uniti quest’anno e ancora una volta si tratta di una donna trans di colore.
Secondo i sostenitori della causa trans la violenza contro le donne trans è un problema sottovalutato. Molte vittime potrebbero essere state vittime di misgendering da parte della polizia e queste statistiche potrebbe dover essere corrette per eccesso.
La Human Rights Campaign ha rilasciato una dura dichiarazione: «Queste vittime non sono numeri. Erano persone, con progetti e speranze. Sogni per il futuro. Persone che le amavano e comunità che sentiranno la loro mancanza ogni giorno».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Oltre 50 arresti e pestaggi della polizia contro la comunità lgbt+ in Polonia

>"Le istituzioni internazionali intervengano immediatamente per proteggere i cittadini". E' l'appello disperato di Ilga Europe…

8 agosto 2020

Non serve il ricovero per la pillola abortiva: Tesei smentita dal ministero

Il ministero della Salute fa, finalmente, chiarezza sul ricorso alla Ru486, la cosiddetta pillola abortiva:…

8 agosto 2020

Omofobia al ristorante: si lamentano del servizio, proprietario li insulta

Tre clienti si lamentano per il servizio al ristorante, ma il proprietario li insulta con…

6 agosto 2020

La Campania ha approvato la sua legge contro l’omolesbobitransfobia

Un'altra regione dice sì alla legge contro l'omofobia, la transfobia, la lesbofobia e la bifobia.…

5 agosto 2020

Legge Zan oggi alla Camera: la Lega presenta l’eccezione di costituzionalità

Sta per iniziare alla Camera dei Deputati la discussione sulla legge Zan contro le discriminazioni…

3 agosto 2020

L’Atlantide della memoria: “Città sommersa” di Marta Barone

Nella letteratura italiana di oggi si stia tracciando un filone ibrido tra memoria, autobiografia e…

1 agosto 2020