Categorie: CoolVideo

Lo spot di Coconuda con Vladimir Luxuria: “Amati per come sei, non per come ti vogliono gli altri”

Dopo il lancio della campagna, a inizio settembre, oggi Coconuda ha diffuso lo spot che vede Vladimir Luxuria come testimonial e modella per la stagione autunno/inverno 2017.
Nei 30 secondi di spot, che dovrebbe essere trasmesso in TV, Vladimir Luxuria e Fabio parlano di bellezza e femminilità.

“Cos’è la perfezione? Nessuno di noi nasce in un corpo perfetto. Lascia che quello che indossi parli di te. Fregatene del giudizio. Nessuno è uguale a te”. E ancora: “Amati per come sei, non per come ti vogliono gli altri. Scegli la tua vera immagine”. Lo spot si chiude con il claim della campagna: “Coconuda veste la tua femminilità”.
È la prima volta che un’azienda italiana sceglia una modella trans per pubblicizzare la sua linea. Una cosa che, in altri paesi, era già successa. Ecco lo spot con Vladimir Luxuria.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Bergoglio: “Sì alle unioni civili, gli omosessuali hanno diritto a essere famiglia”

«Le persone omosessuali hanno il diritto di essere in una famiglia» così papa Francesco.

21 ottobre 2020

Diversity e inclusione: il webinar con Unar per lavoratrici e lavoratori Lgbti+

Un appuntamento sulla gestione delle differenze e della diversità nel mondo del lavoro.

20 ottobre 2020

Rinviata la discussione sulla legge Zan, ma il parlamento continua le sue attività

La rabbia delle associazioni, le dichiarazioni di Monica Cirinnà: "Assicurarsi che il parlamento funzioni".

17 ottobre 2020

17 ottobre, oltre 60 piazze a supporto della Legge Zan

Quasi 60 piazze, da nord alle isole, a supporto della legge Zan, contro l'omo-bi-lesbo-transfobia.

15 ottobre 2020

“Fuori dagli schemi”: il coming out della “leggenda del calcio” Carolina Morace

"Fuori dagli schemi". Si intitola così il libro con cui Carolina Morace, ex calciatrice della…

11 ottobre 2020

Invece di impedire la Gpa, le nostre parlamentari si impegnino per migliorare la scuola pubblica

Fondi per la scuola pubblica non ce ne sono, ma la politica pensa a criminalizzare…

10 ottobre 2020