Categorie: RainbowVideo

Sotto l’arcobaleno: il coro dei figli delle famiglie rainbow apre Cromatica 2016

Per la seconda edizione di Cromatica, il Festival dei cori LGBT d’Italia, che si è svolta a Milano lo scorso week end, l’apertura è stata affidata ad un coro davvero speciale, quello “Sotto l’arcobaleno” composto da bambini e ragazzi figli di coppie gay e lesbiche. Tutti con indosso una maglietta che riportava la scritta, in inglese, “è l’amore che fa una famiglia”, i ragazzi si sono esibiti prima sotto il palco, ai due lati della sala, e poi sopra per simboleggiare che tutti hanno diritto ad essere se stessi e a mostrarsi per come si è.
Ecco il video dell’esibizione del coro dei ragazzi.

Dopo l’apertura all’Auditorium di Milano Fondazione Cariplo, che ha accolto la kermesse con una platea da tutto esaurito, le esibizioni si sono spostate nelle piazze delle ditta per “Cromatica in the City”.
Quattro le piazze coinvolte: Piazza Gae Aulenti dove si sono esibiti Checcoro e Omphalos Voices, Piazza Castello con Coro Canone Inverso e Parruccoro, Piazza San Babila con The Good News Female Gospel Choir e Qoro, il coro con la Q e infine le Colonne di San Lorenzo dove il pubblico ha potuto ascoltare le performance di Cor A Cor – Napoli Rainbow Choir, KOMOS – Coro Gay di Bologna e Roma Rainbow Choir.

E mentre ancora risuonano le note della seconda edizione di Cromatica, si parla già della terza edizione, quella del 2017 aggiudicata da Napoli con “inCanta Napoli”. Avanzata dall’associazione iKen, la candidatura è stata votata lo scorso 20 maggio durante l’assemblea internazionale alla presenza dei rappresentanti del festival europeo di cori LGBT*I di Monaco di Baviera “Various Voices” tenutasi allo spazio MAC di Milano ed organizzata dal coro di Milano “Checcoro”. La candidatura napoletana era stata presentata con il supporto dell’assessorato alle Pari Opportunità della Regione Campania, dell’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, del comune di San Giorgio a Cremano, dell’assessorato alle Pari Opportunità e alla Cultura di Avellino, di Arci Campania, Arcigay Napoli, del Consolato Generale di Francia e del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Italia Viva: “Il ddl Zan è da modificare”. E ora la legge è a rischio

La legge contro l'omobilesbotransfobia, la misoginia e l'abilismo rischia di saltare al Senato. Ecco perché.

21 aprile 2021

Ddl Zan ancora al palo: Ostellari tira in ballo la maggioranza di governo

E' ancora fumata nera sulla calendarizzazione del ddl Zan in Commissione Giustizia del Senato. L'ufficio…

20 aprile 2021

#diamociunamano, la campagna di Vanity Fair che travolge e dice sì alla legge Zan

Adesioni anche non scontate, ma sicuramente un punto a favore del ddl contro l'omo-transfobia.

17 aprile 2021

Il Senato dice sì alla cittadinanza italiana per Patrick Zaki

Con 208 sì, nessun contrario e 33 astenuti, il Senato ha detto sì alla cittadinanza…

14 aprile 2021

Legge Zan: Casellati firma per abbinare tutti i disegni di legge in Commissione Giustizia

L'agenzia di stampa AdnKronos riferisce che la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha…

13 aprile 2021

Persi milioni di euro e ridicolizzata dall’Europa: il destino Krasnik, città libera dall’ideologia Lgbt

Il sindaco si dice pentito, ma non riesce a ritirare la dichiarazione per l'opposizione dei…

13 aprile 2021