Categorie: FotoOnda Pride

I semafori diventano friendly per il London Pride

“Per la prima volta, semafori pedonali ‘Pride’ saranno installato nelle strade intorno a Trafalgar Square”. Ad annunciarlo sono gli organizzatori del Londo Pride sul sito ufficiale dell’evento. Da ieri, in vista della parata dell’orgoglio lgbt, 50 semafori pedonali della zona intorno alla nota piazza mostrano segnali verdi che richiamano alla mente le coppie gay e lesbiche, oltre che le persone trans e Tfl, l’azienda dei trasporti di Londra è partner ufficiale della parata.
Il sindaco della capitale britannica, il musulmano Sadiq Khan ha dichiarato che “Una delle cose migliori di questa città sono le nostre differenze e ogni londinese deve essere orgoglioso di ciò che è”. “Sono molto orgoglioso della nostra comunità lgbt e non vedo l’ora di lavorare insieme a loro come loro sindaco – ha proseguito Khan -. I nostri pensieri e le nostre preghiere sono ancora con le famiglie e gli amici delle vittime dell’orribile attacco di Orlando. Questi nuovi semafori dimostrano che siamo fianco a fianco con loro e mostrano la tolleranza e la celebrazione delle differenze nella nostra città”.
I semfori sono stati installati gratuitamente da Siemens.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

La poesia che chiede: “La domanda della sete” di Chandra Livia Candiani

La recensione di Erica Donzella a "La domanda della sete", opera poetica pubblicata per Einaudi.

21 novembre 2020

TDoR 2020: 350 persone trans uccise nell’ultimo anno. E il Covid-19 ha peggiorato la situazione

In occasione della Giornata Internazionale della Memoria delle persone Trans (TDoR) che si celebra ogni…

20 novembre 2020

Catania, strada intitolata a Don Benzi: Arcigay insorge, al via la petizione on line

Su All Out la petizione di Arcigay Catania, contro l'intitolazione della strada al prete omofobo.

19 novembre 2020

Decreto sicurezza: mai più migranti lgbt+ respinti se arrivano da paesi omofobi

I migranti che nel loro paese rischiano persecuzioni per via del loro orientamento sessuale o…

18 novembre 2020

“Rettore donna” è solo Donatella. E studiate l’italiano, per dio!

Qual è la ragione per cui giornali e opinione pubblica resistono al femminile delle professioni?

15 novembre 2020

Brescia, il Tribunale dice sì: Luisa ha due mamme, nonostante la Cassazione

Il Tribunale di Brescia ha detto sì: la piccola Luisa (nome di fantasia) ha due…

14 novembre 2020