Categorie: News

La Russia censura tutte le scene gay del nuovo film su Elton John

La versione distribuita in Russia di “Rocketman”, il biopic di Elton John, uscirà con il taglio di “tutte” le scene intime fra due uomini, incluso un bacio, o anche quelle in cui compare droga, anticipa l’emittente Dozhd Tv dopo una anteprima al cinema Oktyabr di Mosca, in anticipo sulla data di uscita nelle sale il sei giugno.

Le scene tagliate

Il 30 maggio, durante la prima del film, alcuni critici hanno notato che il film era stato proiettato in una versione ridotta rispetto a quella presentata a Cannes e che erano state eliminate le scene di sesso, quelle in cui si vedevano baci tra persone dello stesso sesso. Fra i fotogrammi tagliati anche una fotografia del cantante con il marito David Furnish inserita, nella versione originale, nei titoli finali.

“Contro la propaganda gay”

Il ministro della Cultura russo ha detto di non aver ordinato nessuna censura e che la decisione è stata presa dall’azienda che ha distribuito il film, la Central Partnership. I distributori russi del film avrebbero deciso di tagliare le scene con riferimenti all’omosessualità sulla base della cosiddetta legge “contro la propaganda gay“, che esiste nel paese dal 2013 e che vieta la promozione tra i minori di relazioni “non tradizionali”. Questa decisione è stata presa anche se in realtà Rocketman in Russia è già vietato ai minori di 18 anni.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Gabriel Garko, un coming out al momento opportuno che arriva al target giusto

Cosa ci insegna il coming out del famoso attore al Grande Fratello Vip.

26 settembre 2020

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020

L’omotransfobia ha ucciso Maria Paola e mandato Ciro in ospedale

Ciro e Maria Paola sono vittime di omotransfobia e misoginia. Non sappiamo molto della loro…

13 settembre 2020