Categorie: Politica&diritti

Primarie Pd, domani si vota: cosa dicono i tre candidati sui diritti LGBT e le donne? – INFOGRAFICA

Domani si vota per le primarie del Pd. Quello che allo stato attuale è il maggior partito di sinistra, chiama ai gazebo i suoi elettori e i suoi simpatizzanti per scegliere il nuovo segretario che, da statuto, è anche il prossimo candidato a premier.
Sono tre i candidati alla segreteria: Matteo Renzi, segretario uscente ed ex premier, Andrea Orlando, attuale ministro della Giustizia, e Michele Emiliano, presidente della regione Puglia.
Dato che chiunque può andare a votare, anche i cittadini stranieri con permesso di soggiorno e i ragazzi tra i 16 e i 18 anni, pur non essendo iscritti al Pd, abbiamo voluto dare un’occhiata alle proposte dei tre candidati.

Donne e questioni LGBT

Ci siamo concentrati sulle questioni legate ai diritti LGBT e alle donne. È ovvio che le mozioni sono molto più composite: si va dai temi del lavoro a quelli dell’immigrazione, dalla visione del futuro del partito ai temi dell’ambiente eccetera. Qui di seguito trovate due infografiche. Nella prima, una sintesi di cosa prevedono le mozioni, mentre nella seconda la sintesi del documento della componente LGBT che appoggia Renzi (che potete leggere per intero qui) e del documento politico nato dalla conferenza programmatica voluta da Orlando (che potete leggere per intero qui) e che, a sua volta, nasce dal testo firmato dalla “Squadra Arcobaleno” (il cui testo integrale si trova qui). Non ne esiste uno per Emiliano. Le mozioni complete dei tre candidati, invece, sono disponibili a questo link, dove potete anche trovare le informazioni utili per sapere come si vota e qual è il gazebo a voi più vicino.

 

 

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Annullato anche il Torino Pride: “Un flash mob e una campagna per comprare mascherine”

Prepariamoci, perché ormai è chiaro che a comunicazioni come questa, come quella del Roma Pride…

6 aprile 2020

Coronavirus: il Roma Pride rimandato (senza data)

Dopo l'Umbria, anche Roma ferma tutto. Ma non è uno stop completo: il Roma Pride…

5 aprile 2020

La Cassazione ha deciso: la mamma è solo quella che partorisce

Una sola mamma: quella che partorisce. Così si è appena pronunciata la Corte di Cassazione…

3 aprile 2020

Coronavirus: i pieni poteri di Orbán si abbattono sulle persone trans

Com'è noto, con un voto del parlamento, il premier ungherese Viktor Orbán ha ottenuto "pieni…

1 aprile 2020

“Siete gay, siete più esposti al covid-19, lasciate casa vostra”: coppia minacciata in Francia

Una storia assurda, denunciata su Facebook, che arriva direttamente dalla Francia.

1 aprile 2020

TDoV 2020, i corpi e la voci della visibilità transgender in Italia

Ecco le iniziative per celebrare il Transgender Day of Visibility in Italia.

31 marzo 2020