Categorie: News

Domenica la Polonia scenderà in piazza contro le violenze al Pride di Bialystok

I partiti Wiosna, Lewica Razem e l’Alleanza della sinistra democratica (Sld) hanno annunciato una manifestazione di protesta contro le violenze perpetrate sabato scorso a Bialystok ai danni dei partecipanti al primo Pride tenuto in città.
A renderlo noto è l’agenzia di stampa “Pap”, riportando che la protesta si terrà domenica nella stessa Bialystok a partire dalle 14, con lo slogan “La Polonia contro la violenza”.

68 identificati

In una nota stampa si legge: “Assieme ai residenti e alle organizzazioni civiche manifesteremo contro l’intolleranza, la violenza, la discriminazione e contro quei politici che chiudono gli occhi davanti ad atti di aggressione e di divisione sociale nel nome del tornaconto politico. Dalle parole d’odio ai crimini d’odio il passo è breve. In questa situazione estrema tutti dobbiamo mostrarci solidali”, sottolineano gli organizzatori della manifestazione. Nel frattempo la polizia rivela che il numero di persone identificate in relazione ai disordini di sabato scorso è salito a 68.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Coronavirus: il Roma Pride rimandato (senza data)

Dopo l'Umbria, anche Roma ferma tutto. Ma non è uno stop completo: il Roma Pride…

5 aprile 2020

La Cassazione ha deciso: la mamma è solo quella che partorisce

Una sola mamma: quella che partorisce. Così si è appena pronunciata la Corte di Cassazione…

3 aprile 2020

Coronavirus: i pieni poteri di Orbán si abbattono sulle persone trans

Com'è noto, con un voto del parlamento, il premier ungherese Viktor Orbán ha ottenuto "pieni…

1 aprile 2020

“Siete gay, siete più esposti al covid-19, lasciate casa vostra”: coppia minacciata in Francia

Una storia assurda, denunciata su Facebook, che arriva direttamente dalla Francia.

1 aprile 2020

TDoV 2020, i corpi e la voci della visibilità transgender in Italia

Ecco le iniziative per celebrare il Transgender Day of Visibility in Italia.

31 marzo 2020

“Coronavirus? È la collera di Dio contro i gay”: così un consigliere vicino a Trump

Dichiarazione choc di un pastore evangelico, molto vicino al governo del presidente americano.

30 marzo 2020