Categorie: News

Il parlamento UE agli stati membri: “Riconoscere le adozioni senza discriminare le coppie gay”

Il Parlamento europeo ha adottato un report, con 533 voti a favore e 41 contrari, in cui si chiede il riconoscimento automatico delle adozioni tra gli Stati membri dell’Unione Europea. Il documento approvato stabilisce che il riconoscimento dovrebbe avvenire senza discriminazioni sulla base dell’orientamento sessuale dei genitori adottanti.
Il report sottolinea che la mancanza di questo riconoscimento crea notevoli problemi alle famiglie che si spostano all’interno dell’Unione. Succede infatti che un altro Stato possa non riconoscere i diritti dei genitori esponendo dunque loro e i loro figli a molti rischi di tipo legale.

Rifiutarsi di riconoscere un’adozione, spiega ancora il report, potrebbe portare alla violazione dell’articolo 21 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea in cui si vieta qualsiasi tipo di discriminazioni, comprese quelle basate sull’orientamento sessuale.

L’Intergruppo LGBTI: “Un chiaro mandato alla Commissione”

“Oggi il Parlamento Europeo ha chiarito che una famiglia non smette di essere tale semplicemente perché attraversa un confine – ha dichiarato Malin Bjork, vice presidente dell’Intergruppo per i diritti LGBTI -. L’ampio sostegno che questo report ha ottenuto ha dato alla Commissione un chiaro mandato per assicurare la piena libertà di movimento anche alle famiglie LGBTI!”

“Troppe famiglie arcobaleno – ha aggiunto Daniele Viotti, co-presidente dell’Intergruppo – sono state rimandate indietro per via di interpretazioni eteronormative del concetto di ‘famiglia’. Gli stati dovrebbero smettere di usare l’argomento del cosiddetto “ordine pubblico” per discriminare le famiglie same sex. È ora che la legislazione venga aggiornata per rispecchiare gli standard del 21esimo secolo”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Presunta omofobia in una scuola di Ragusa: cosa sappiamo del caso

"Gay e lesbiche andrebbero esorcizzati", frase choc in una scuola nel ragusano.

23 febbraio 2021

Omofobia, insultato nella sua casa di campagna: la denuncia dello scrittore Mandetta

Lo scrittore pubblica la sua foto in lacrime, dopo gli insulti ricevuti nel suo podere…

22 febbraio 2021

Famiglie Arcobaleno contro Raggi: “Costretti a mentire, per iscrivere i bimbi a scuola”

Il sistema informatico di Roma Capitale non dà la possibilità di inserire i nomi di…

17 febbraio 2021

Cosa ha detto Draghi sulle politiche di genere nel suo discorso per la fiducia

Il neo presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha pronunciato oggi al Senato il discorso con…

17 febbraio 2021

La Corte d’Appello assolve Pillon: “Attacchi all’associazione lgbt non sono reato”

La Corte d'Appello di Perugia ha ribaltato la sentenza di primo grado con la quale…

15 febbraio 2021

Governo Draghi, agli Affari giuridici nominato giudice contrario al matrimonio egualitario

Una nomina che fa discutere, per le idee di Carlo Deodato sul matrimonio egualitario.

15 febbraio 2021