Categorie: News

Omofobia a Milano: imbrattata la faccia della pizzeria gay-friendly “Little Italy”

La facciata ricoperta da disegni omofobici, muri e lavagne imbrattati con peni giganti. Così, ieri mattina, i gestori della pizzeria gay-friendly Little Italy di Milano hanno trovato il loro locale al momento dell’apertura. A renderlo noto è Arcigay Milano con un post pubblicato su Facebook che contiene le foto dei disegni. “Piena solidarietà al ristorante Little Italy per l’attacco omofobico di questa notte” si legge nel testo che accompagna le immagini.

Sporta denuncia alla polizia

Molto frequentato dalla comunità lgbt milanese, il locale di via Tadino è dichiaratamente friendly. All’ingresso, ad esempio, campeggia una bandiera arcobaleno.
I titolari della pizzeria hanno sporto denuncia alla polizia che esaminerà anche i video delle telecamere di sorveglianza situate fuori dal locale. Dalle immagini potrebbero vedersi, infatti, gli autori o l’autore del gesto.
Alla pizzeria è arrivata anche la solidarietà della senatrice Monica Cirinnà. (continua dopo la gallery)

Cirinnà: “Gesto di chi non accetta la civiltà”

“L’atto vandalico e omofobo di cui è stata vittima la pizzeria Little Italy di Milano è un vigliacco tentativo ad opera di qualche “medievale” che non sa accettare la civiltà della società nella quale vive – scrive in un post su Facebook la senatrice dem -. Il luogo è infatti un simbolo di “normalità”, un locale frequentato indifferentemente sia dalla comunità lgbt che dalla clientela eterosessuale, così come deve essere normale che sia”.
“Un abbraccio a Giorgio, Michele e Giovanni (i titolari, ndr) – continua il post – con una spinta a continuare nel loro impegno per una città migliore, più uguale per tutti. Verrò a Milano presto e mi prenoto per una cena”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

“Coronavirus? È la collera di Dio contro i gay”: così un consigliere vicino a Trump

Dichiarazione choc di un pastore evangelico, molto vicino al governo del presidente americano.

30 marzo 2020

Coronavirus, la campagna per il sostegno alle persone Lgbt+ durante l’isolamento

La Rainbow Line in aiuto delle persone Lgbt+ chiuse in casa a causa del coronavirus.

26 marzo 2020

Effetto coronavirus: annullato l’Umbria Pride (e non sarà il solo)

Per la prima volta, sarebbe stato "Umbria Pride" e non più "Perugia Pride". Ma ieri…

26 marzo 2020

Quarantena e informazioni: 3 buone pratiche per affrontare il coronavirus

Attenzione alle informazioni che troviamo sul web: non tutte sono buone e rischiano di creare…

25 marzo 2020

Gestire la paura: i 10 consigli degli psicologi contro lo stress da coronavirus

Dieci buoni consigli per evitare di farsi prendere dal panico, durante l'emergenza da coronavirus.

24 marzo 2020

La cosa più difficile per un genitore? Spiegare ai nostri figli cosa sta succedendo là fuori

Cosa significa vivere in una famiglia arcobaleno, al tempo del coronavirus.

20 marzo 2020