Categorie: Video

Nuvola arcobaleno sui cieli del Brasile, lobby gay contro Bolsonaro

Una nuvola arcobaleno sovrasta i cieli brasiliani. Ditelo a Salvini. E pure a Pillon. Bolsonaro si è messo contro la comunità Lgbt? Noi della lobby gay – e pericolosi alfieri del “gender” – gli abbiamo colorato le nuvole. Ed è solo l’inizio. Tremate, massaie padane! Non sapete cosa può accadere nella vostra lavatrice alle mutande dei vostri virilissimi mariti.

Cosa c’è dietro la nuvola arcobaleno

Scherzi a parte, quello della “nuvola arcobaleno” è in realtà un fenomeno naturale detto anche “nuvola iridescente”. Esso è dovuto – come riporta Repubblica.it, a cui abbiamo ripreso il video – «alla diffrazione della luce solare causata da minuscole gocce d’acqua sospese nell’atmosfera. Compaiono spesso nelle giornate calde e umide, e accompagnano i temporali». L’evento è stato ripreso da un abitante nel nord del Paranà, in Brasile. Ma non è detto che non ci sia dietro qualche sordida macchinazione della perfida lobby Lgbt. Come dire, uomo avvisato…

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

L’appello disperato di Camilla, vittima di lesbofobia: “Possiamo fare qualcosa? Lo Stato non mi aiuta”

Si chiama Camilla Cannoni, a giudicare dalle foto che pubblica sui suoi social, è un'operatrice…

28 ottobre 2020

Legge Zan: Costa presenta di nuovo l’emendamento che fece infuriare la comunità LGBT+

La legge Zan torna questa mattina alla Camera dei Deputati. La discussione per l'approvazione del…

28 ottobre 2020

Legge Zan, Camera: respinte le pregiudiziali di costituzionalità

Superato uno dei primi scogli alla Camera. Prosegue il dibattito sulla legge Zan.

27 ottobre 2020

Legge Zan, domani si torna in aula: la maggioranza presenta 7 emendamenti

La maggioranza presenterà sette emendamenti alla legge Zan che ritorna in aula domani pomeriggio. "I…

26 ottobre 2020

Paura di volare: il libro che fa la storia della prima ondata femminista

Tornano i nostri "libri di fuoco", quei libri che ti toccano l'anima scaldandoli come una…

24 ottobre 2020

Bergoglio: “Sì alle unioni civili, gli omosessuali hanno diritto a essere famiglia”

«Le persone omosessuali hanno il diritto di essere in una famiglia» così papa Francesco.

21 ottobre 2020