“Il giorno in cui mi disse: chiamami come un maschio”: il racconto del padre di un bambino trans

“Mi chiamo Joe Gharey e vivo a Brooklyn. Sono un insegnante, un imprenditore e un padre”. Inizia così la storia raccolta da Human Rights Campaign: la storia dell’amore paterno tra Joe e suo figlio transgender Penel.

Penel è nato in un corpo femminile tuttavia, come racconta lo stesso padre: “molto presto ho notato che c’era qualcosa di diverso nel modo nel modo in cui Penel interagiva con il mondo”.
I primi segnali giunsero già dai primissimi anni d’età: voleva che i suoi capelli fossero corti, ha sempre giocato a wrestling ignorando le bambole e si rifiutava di indossare vestitini.
Poi un giorno “Le ho detto ‘Hey, Penel, mamma mi ha detto che vorresti io ti chiamassi come un ragazzo -prosegue il racconto di Joe- ma ho bisogno di sentirlo da te’. E Penel mi ha detto ‘Vorrei essere chiamato come un ragazzo‘. Al che ho detto ‘Ok, ti parlerò come un ragazzo’. È stato proprio così semplice”.

“Ciò che voglio Penel non dimentichi mai è che io e la sua famiglia siamo sempre qui. E non importa ciò che accade, non importa quanto le cose si facciano difficili, sarò sempre qui e lui sarà sempre un grande. Ecco la felicità per me” conclude il padre.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020

L’omotransfobia ha ucciso Maria Paola e mandato Ciro in ospedale

Ciro e Maria Paola sono vittime di omotransfobia e misoginia. Non sappiamo molto della loro…

13 settembre 2020

Insulti a coppia gay in viaggio di nozze: lo chef disegna un pene sul piatto

Una brutta sorpresa, per una coppia di uomini in viaggio di nozze in Puglia.

12 settembre 2020

La stanza dei canarini: l’amore tra Giulia e Adele, una storia tutta schiaffi

«Perché è questo che succede quando due si lasciano. Succede che uno decide di morire…

12 settembre 2020