Categorie: NewsStorie

Inghilterra, scende in campo la prima arbitra trans

“Ho tenuto nascosto questo segreto per gran parte della mia vita. Ora è il momento di essere semplicemente me”. Con questo spirito, domenica 19 agosto 2018, Lucy Clark ha fatto il suo debutto come donna trans arbitrando una partita di calcio femminile: è la prima arbitra trans in Inghilterra.
Nonostante un po’ di nervosismo per paura delle reazioni dagli spalti, ha accettato di raccontare la sua storia a Sunday Mirror alla vigilia della partita: “Voglio ispirare gli altri ad essere ciò che sono” ha spiegato l’arbitra.
“Posso comprendere -ha ammesso Clark- che le persone rimangano un po’ scioccate quando corro”, tuttavia “spero che il mondo mi accetti per la persona che sono”.
Non è sempre stato facile. Come troppo spesso accade tra gli adolescenti transgender, vivere in un corpo diverso da quello percepito l’ha spinta a 15 anni a tentare il suicidio.
A cambiarle la vita è stata una sbornia di diciotto anni fa. Aiutata dall’alcol, aprì il suo cuore alla sua amata Avril spiegandole che era una donna intrappolata nel corpo di un uomo. Da allora quel rapporto si è rinnovato rinforzandosi: oggi sono sposati e hanno tre figli.

Football Association: “Massimo sostegno a Lucy”

Clark ha ricevuto pieno sostegno dall’associazione calcistica inglese: “La Football Association offre massimo sostegno a Lucy e a tutti coloro che vogliono entrare nel calcio con il loro genere preferito” si legge in un comunicato. “Il calcio è di tutti e nel 2014 la FA ha promosso una politica […] per incoraggiare le persone trans ad entrare nel mondo calcistico” ha concluso l’associazione.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Annullato anche il Torino Pride: “Un flash mob e una campagna per comprare mascherine”

Prepariamoci, perché ormai è chiaro che a comunicazioni come questa, come quella del Roma Pride…

6 aprile 2020

Coronavirus: il Roma Pride rimandato (senza data)

Dopo l'Umbria, anche Roma ferma tutto. Ma non è uno stop completo: il Roma Pride…

5 aprile 2020

La Cassazione ha deciso: la mamma è solo quella che partorisce

Una sola mamma: quella che partorisce. Così si è appena pronunciata la Corte di Cassazione…

3 aprile 2020

Coronavirus: i pieni poteri di Orbán si abbattono sulle persone trans

Com'è noto, con un voto del parlamento, il premier ungherese Viktor Orbán ha ottenuto "pieni…

1 aprile 2020

“Siete gay, siete più esposti al covid-19, lasciate casa vostra”: coppia minacciata in Francia

Una storia assurda, denunciata su Facebook, che arriva direttamente dalla Francia.

1 aprile 2020

TDoV 2020, i corpi e la voci della visibilità transgender in Italia

Ecco le iniziative per celebrare il Transgender Day of Visibility in Italia.

31 marzo 2020