Categorie: NewsVideo

Lewis Hamilton sgrida su Instagram il nipote di 4 anni: “I maschi non si vestono da principessa”. Poi si scusa

“Perché sei vestito così per Natale?”. E poi l’urlo: “I maschi non indossano abiti da principessa”. Così il quattro volte campione del mondo di Formula 1 Lewis Hamilton ha violentemente rimproverato il nipotino di 4 anni, in un video su Instagram, perché indossava un abito da principessa. “Perché mi piacciono” ha risposto, candido, il bambino. Una risposta che non è piaciuta al pilota che gli ha urlato contro e si è detto “molto triste” per quel vestito.

La clip pubblicata dalla Gazzetta dello Sport

Il video ha suscitato moltissime polemiche sui social network, specialmente tra i suoi quasi sei milioni di follower su Instagram.

Il video rimosso e le scuse su Twitter

La clip non è più visibile sul profilo di Hamilton e il giorno dopo il pilota si è scusato su Twitter:
“Ieri stavo giocando con mio nipote e mi sono accorto che le mie parole sono state inappropriate, quindi ho rimosso il post – ha scritto -. Non volevo ferire né offendere nessuno. Amo che mio nipote si senta libero di esprimersi come dovrebbero fare tutti”.
Poi ha scritto un altro tweet:”Le mie più profonde scuse per il mio comportamento perché ho capito che è davvero inaccettabile marginalizzare o stereotipizzare qualcuno, a prescindere dove venga”. E infine: “Ho sempre supportato chiunque viva la sua vita esattamente nel modo in cui vuole farlo e spero di potere essere perdonato per questo errore di giudizio”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Inizia il mese dell’orgoglio lgbt+: bruciata bandiera arcobaleno in provincia di Pisa

La bandiera con i colori dell'orgoglio lgbt+ appesa fuori dalla casa di una famiglia arcobaleno…

1 giugno 2020

“Arcilesbica fuori dall’Arci”, la raccolta di firme per l’espulsione dalla federazione

Affermazioni sono lesive della dignità delle persone trans*, secondo i firmatari e le firmatarie.

28 maggio 2020

Matrimonio egualitario in Costa Rica, il paese più felice del mondo

Le nozze per tutti e tutte legali dalla mezzanotte di ieri nel paese centro-americano.

26 maggio 2020

Fico: “Le discriminazioni riguardano tutti: avanti con la legge su omotransfobia”

"Quando si parla di discriminazioni siamo coinvolti tutti e dobbiamo superarle". Così poco fa a…

19 maggio 2020

Ungheria: il Parlamento approva la legge di Orban contro le persone trans

E' ufficiale. In Ungheria il Parlamento ha approvato la proposta del primo ministro Orban di…

19 maggio 2020