Categorie: NewsVideo

Di Maio: “Per me la famiglia è con un padre e una madre”

“Da cattolico penso che la famiglia sia con la mamma e con il papà, anche se nel movimento ci sono sensibilità diverse”. Così il vicepremier e capo politico del M5S Luigi Di Maio ha risposto ieri sera a Fabio Fazio che gli chiedeva cosa ne pensasse del decreto di Salvini sulle carte di identità.

Non ha davvero risposto nel merito della questione e dei documenti dei bimbi con due mamme o due padre. Invece, Di Maio, ha dribblato la domanda puntando sulla questione delle adozioni. “Allo stesso tempo – ha detto – non c’è una legge in Italia che permette di adottare bambini a coppie dello stesso sesso. Se dobbiamo trovare una soluzione al caso facciamolo ma facciamolo concentrandoci sui bambini”. Favorevole o contrario alle adozioni per le coppie dello stesso sesso? Forse no, data la sua definizione di famiglia.
Pro o contro l’iniziativa del suo omologo leghista sulle carte d’identità? Di certo ha chiarito come la pensa sulla famiglia, al singolare.

Ecco un estratto delle dichiarazioni rese a “Che tempo che fa”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Inizia il mese dell’orgoglio lgbt+: bruciata bandiera arcobaleno in provincia di Pisa

La bandiera con i colori dell'orgoglio lgbt+ appesa fuori dalla casa di una famiglia arcobaleno…

1 giugno 2020

“Arcilesbica fuori dall’Arci”, la raccolta di firme per l’espulsione dalla federazione

Affermazioni sono lesive della dignità delle persone trans*, secondo i firmatari e le firmatarie.

28 maggio 2020

Matrimonio egualitario in Costa Rica, il paese più felice del mondo

Le nozze per tutti e tutte legali dalla mezzanotte di ieri nel paese centro-americano.

26 maggio 2020

Fico: “Le discriminazioni riguardano tutti: avanti con la legge su omotransfobia”

"Quando si parla di discriminazioni siamo coinvolti tutti e dobbiamo superarle". Così poco fa a…

19 maggio 2020

Ungheria: il Parlamento approva la legge di Orban contro le persone trans

E' ufficiale. In Ungheria il Parlamento ha approvato la proposta del primo ministro Orban di…

19 maggio 2020