Categorie: News

Adolescente trans uccisa a Baltimora: è la diciassettesima vittima del 2019

Aveva diciassette anni ed è morta per le conseguenze di un colpo di pistola al torace, a Baltimora. È la diciassettesima morte violenta di una persona trans dal 2019. Solo negli Stati Uniti.

LA VITTIMA

Secondo i social media e alcune testate locali la vittima sarebbe stata identificata come Bailey, anche se al momento non ci sono conferme ufficiali sulla sua identità.

LA SPARATORIA

La polizia ha confermato che il due settembre, intorno alle 20, una pattuglia ha risposto alla segnalazione di una sparatoria. Arrivati sul posto hanno trovato la donna gravemente ferita al torace: sarebbe poi morta in ospedale.

LA DICIASSETTESIMA VITTIMA

Da gennaio a oggi la ragazza sarebbe la diciassettesima vittima trans negli Stati Uniti. Di queste la maggior parte sono di colore. La stima però sembra destinata a salire. A metà agosto era stata uccisa anche Tracy Single e nel 2018 la conta delle vittime era salita a 26. Non esistono, comunque, dati ufficiali sui crimini contro le persone trans, senza considerare che spesso la pratica del misgendering è molto diffusa sulle pagine della cronaca locale.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

La poesia che chiede: “La domanda della sete” di Chandra Livia Candiani

La recensione di Erica Donzella a "La domanda della sete", opera poetica pubblicata per Einaudi.

21 novembre 2020

TDoR 2020: 350 persone trans uccise nell’ultimo anno. E il Covid-19 ha peggiorato la situazione

In occasione della Giornata Internazionale della Memoria delle persone Trans (TDoR) che si celebra ogni…

20 novembre 2020

Catania, strada intitolata a Don Benzi: Arcigay insorge, al via la petizione on line

Su All Out la petizione di Arcigay Catania, contro l'intitolazione della strada al prete omofobo.

19 novembre 2020

Decreto sicurezza: mai più migranti lgbt+ respinti se arrivano da paesi omofobi

I migranti che nel loro paese rischiano persecuzioni per via del loro orientamento sessuale o…

18 novembre 2020

“Rettore donna” è solo Donatella. E studiate l’italiano, per dio!

Qual è la ragione per cui giornali e opinione pubblica resistono al femminile delle professioni?

15 novembre 2020

Brescia, il Tribunale dice sì: Luisa ha due mamme, nonostante la Cassazione

Il Tribunale di Brescia ha detto sì: la piccola Luisa (nome di fantasia) ha due…

14 novembre 2020