Categorie: News

Todi: il sindaco no gender nega il patrocinio per il 25 aprile

Nemmeno per il 25 aprile il comune di Todi perde il vizio: dopo essersi distinto in quella che si profila come vera e propria crociata contro il “gender” – e già qui ci sarebbe molto su cui riflettere, circa la capacità dell’amministrazione di discernere tra scienza e bufale –  la giunta di centro-destra ha negato il suo patrocinio per la Festa della Liberazione all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (Anpi).

Il patrocinio negato all’Anpi

Il sindaco Ruggiano

L’Anpi aveva richiesto al Comune di aderire alle proprie iniziative per l’anniversario della caduta del fascismo. Eppure del«l’Amministrazione Comunale» si legge in un comunicato ufficiale «ha inteso predisporre un programma delle celebrazioni, che sia quanto più istituzionale possibile, evitando, quindi, di aderire a programmi e celebrazioni che abbiano una impostazione di parte». Niente patrocinio, insomma. Sfuggono le ragioni di questo diniego. Sarà che la maggioranza, guidata dal sindaco Antonino Ruggiano di Forza Italia, ha accolto nella sua coalizione anche alcuni rappresentanti di Casa Pound, partito dichiaratamente fascista?

Il 25 aprile si deve essere di parte

Si spera che il sindaco ci ripensi, all’ultimo minuto, e che chiarisca quanto prima che non è stata quella scomoda alleanza la ragione che lo ha indotto a evocare un non meglio precisato concetto di equidistanza. Perché, ricordiamolo: di fronte a certe questioni non si può che essere di parte. Soprattutto se parliamo dei valori fondativi della nostra democrazia, che ha nel 25 aprile uno dei suoi simboli e che nasce proprio dalla lotta partigiana e dall’antifascismo. Sarebbe il caso che qualcuno lo spiegasse al sindaco di Todi. Magari insieme al fatto, va da sé, che il “gender” non esiste.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Varese, licenziato primario omofobo: aveva insultato paziente in sala operatoria

Licenziato il medico che ha insultato con frasi omofobi il suo paziente, a Varese

14 agosto 2020

“Dove non siamo stati”, corpo e spazio in Giovanna Cristina Vivinetto

Nell'opera di Giovanna Cristina Vivinetto c'è il cuore pulsante di tutta la poesia possibile

14 agosto 2020

Oltre 50 arresti e pestaggi della polizia contro la comunità lgbt+ in Polonia

>"Le istituzioni internazionali intervengano immediatamente per proteggere i cittadini". E' l'appello disperato di Ilga Europe…

8 agosto 2020

Non serve il ricovero per la pillola abortiva: Tesei smentita dal ministero

Il ministero della Salute fa, finalmente, chiarezza sul ricorso alla Ru486, la cosiddetta pillola abortiva:…

8 agosto 2020

Omofobia al ristorante: si lamentano del servizio, proprietario li insulta

Tre clienti si lamentano per il servizio al ristorante, ma il proprietario li insulta con…

6 agosto 2020

La Campania ha approvato la sua legge contro l’omolesbobitransfobia

Un'altra regione dice sì alla legge contro l'omofobia, la transfobia, la lesbofobia e la bifobia.…

5 agosto 2020