Ungendered, la linea di Zara per maschi e femmine

Si chiama Ungendered (senza genere), la nuova linea lanciata da Zara, la nota catena di negozi di abbigliamento. Unisex, si sarebbe detto una volta, ma il concetto di “ungendered” è probabilmente più vicino a quello del genere fluido che a quello di un solo genere. Perché a guardare i modelli proposti è a qual genere di capi che si pensa: felpe grigie o blu, jeans, magliette e canotte bianche, qualche maglia morbida. Il nome scelto per la linea, però, è un preciso segnale di interesse dell’azienda nei confronti di una società in cui maschile e femminile non hanno più i confini rigidi stabiliti dai ruoli di genere che per decenni hanno voluto che la femminilità e la mascolinità si identificassero anche con stili precisi di abbigliamento. Il giorno in cui per un uomo sarà naturale indossare una gonna, tanto quanto lo è per una donna indossare dei pantaloni, forse questi confini saranno del tutto abbattuti. Almeno nella moda, naturalmente.

 

Condividi

Articoli recenti

Roma: blitz fascista al Village, l’estivo di Muccassassina

Ieri sera, prima di iniziare la serata dell'estivo di Muccassassina una brutta sorpresa: simboli fascisti all'ingresso del locale.

22 settembre 2019

Minoranza nella minoranza: cosa significa essere bisessuali in India

Essere bisessuali non è così difficile o strano da comprendere. Allora perché le gente continua a comportarsi come se lo…

21 settembre 2019

Quando ad esser cattivi sono i super eroi: ecco “The boys”, su Amazon Prime

Personaggi disfunzionali, abusi sessuali e preghiere per curare i gay... c'è di tutto nella nuova serie tv.

21 settembre 2019

Università russa spia studente: «Sei gay». E rischia l’espulsione

L'università degli Urali ammette di controllare i social degli studenti e ne accusa uno di fare propaganda gay

20 settembre 2019

Omofobia in Puglia, altra coppia gay allontanata da un lido a Gallipoli

La denuncia da parte di un ragazzo di trentasei anni e del suo compagno.

20 settembre 2019

Lorenzin nel Pd, Toccafondi in Italia Viva: i gay di partito non hanno niente da dire?

Arrivano gli omofobi dentro Pd e il nuovo partito di Renzi: le pattuglie Lgbt non hanno niente da dire?

20 settembre 2019